Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Presidio e raccolta firme per il bistrot di via Saragozza: "Disobbedienza civile" | VIDEO

Più di 50 persone in protesta contro il dpcm e le sanzioni ai bar che non hanno rispettato le chiusure

 

Protesta con birre segnaposto davanti al bistrot Bonaccorsi di Porta Saragozza, il locale che aveva deciso di non rispettare la chiusura alle 18 imposta dal dpcm del Governo e che poi, dopo diverse sanzioni, è stato obbligato a chiudere alle 15 da un'ordinanza del sindaco di Bologna, Virginio Merola.

Così oggi più di 50 persone, non troppo distanziate e alcune senza mascherina, si sono ritrovate davanti al locale per ribadire la loro solidarietà al titolare e per lanciare una raccolta firme a favore della "Disobbedienza civile", indirizzata proprio al sindaco Merola. Una petizione promossa dal Comitato 2 maggio per chiedere che non siano sanzionati i locali che decidono di disobbedire.

"Non siamo negazionisti – dice dal palchetto tricolore Massimiliano Mazzanti, del Comitato 2 maggio –, ma in questo modo ci uccidete senza virus".  "Io credo che con tutte le schifezze che sta facendo questo Governo dopo saranno loro i prigionieri in casa – afferma il titolare del bistrot, Giorgio Perna – perché se vogliono uscire a farsi una passeggiata da soli con le loro famiglie devono avere i guardaspalle".  

Coronavirus Emilia-Romagna, il bollettino: ripresa dei contagi, raddoppio a Bologna

Bar 'ribelli' al Dpcm, la scure di Merola: chiusura alle 15 per un mese

La destra protesta ancora davanti al bistrot Bonaccorsi, Mazzanti: "Bar coraggioso, Dcpm illegittimi"

Controlli anti-movida in Saragozza: partono le prime multe ai clienti

Potrebbe Interessarti

Torna su
BolognaToday è in caricamento