17enne morto in canoa nel fiume, Procura apre inchiesta

Disposta l'autopsia sul corpo del giovane

La Procura di Bologna ha aperto una inchiesta sulla morte del 17enne Alessandro Ferriani, annegato durante una escursione in canoa sul fiume Reno, nei presi del lido di Casalecchio, ieri sera. A darne notizia è l'agenzia Ansa.

Tragedia sul Reno: canoa si ribalta, morto 17enne

L'ipotesi di reato è quella di omicidio colposo. Il fascicolo per ora è aperto contro ignoti. Sul corpo del giovane verrà disposta autopsia. A occuparsi del caso è il pm Antonello Gustapane. Sempre secondo quanto riportato, il ragazzo al momento della tragedia, portava con se tutta la attrezzatura idonea alla stagione ed era munito di casco.

Secondo quanto finora ricostruito dagli inquirenti, il ragazzo, in compagnia di un gruppo di canoisti sarebbe morto in seguito a diverse cadute in acqua, durante le prime delle quali però era riuscito a risalire con una manovra particolare. Qualcosa però è andato storto, e il ragazzo è stato poi recuperato in fin di vita dai sommozzatori dei Vigili del fuoco di Bologna.

Nella mattinata seguente sempre il fiume Reno è stato protagonista, a valle del punto della tragedia, di una esondazione che ha portato ad evacuazioni e allagamenti. La situazione aggiornata qui.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus cinese: cos'è, come si diffonde e come proteggersi

  • Incidente a Budrio: un morto e un ferito sulla Trasversale di Pianura

  • Regionali Emilia Romagna 2020, tutti i programmi elettorali

  • La dea bendata bacia il Christian bar: in via Toscana vinto 1 milione di euro

  • SPECIALE | Elezioni regionali Emilia Romagna 2020: dalle interviste ai candidati a tutte le info utili al voto

  • People Mover, avvio il 7 marzo per la navetta veloce tra aeroporto e stazione

Torna su
BolognaToday è in caricamento