Vuole offrire da bere agli 'amici': invece di ringraziarlo lo aggrediscono e lo rapinano

Fatale per l'uomo un cospicuo rotolo di contanti che ha estratto per pagare da bere

Una storia dai contorni insoliti quella accaduta l'altra notte in via dell'Arcoveggio, dove un uomo è stato vittima di una rapina da un gruppo di suoi conoscenti. In base a quanto ricostruito successivamente dagli agenti sembra che lui, un 34enne operaio, sia stato aggredito da più persone mentre stava per pagare da bere a tutti.

Il fatto è avvenuto in casa di uno dei suoi presunti amici, un uomo di circa 40 anni. Assieme ai due c'erano altre tre persone, un 29enne e due donne 20 e 40 anni. Tutto è nato quando i quattro hanno deciso di andare a comprare da bere. La vittima a quel punto ha estratto un corposo rotolo di denaro contante, della cifra poi stimata in circa 1500 euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Alla vista del denaro è partita l'aggressione, dalla quale il 34enne ha fatto fatica a sfuggire, lasciando anche, oltre al denaro il bancomat. I suoi aggressori lo hanno rincorso fino in strada, procurandogli anche delle ferite, fino a che l'uomo non si è riparato dentro la sala Bingo di via dell'Arcoveggio e poi ha chiamato la polizia che ha infine denunciato per rapina 4 persone.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Crescentine, la ricetta

  • Offerte lavoro Bologna fisso mensile

  • Laghi a Bologna: dove rinfrescarsi lontani dal caos

  • Incendio in via Sant'Isaia, morta una giovane donna

  • Covid, nuovo focolaio corriere Tnt: chiuso il magazzino, test per tutti i lavoratori della logistica

  • Coronavirus, aumentano i contagi in regione: + 71. Donini alle aziende: "Fate screening"

Torna su
BolognaToday è in caricamento