Cronaca

Rapina violenta: rubò un portafoglio a un 37enne e gli ruppe i legamenti, arrestato

Si tratta di un uomo di origini tunisine: ha rubato il portafoglio a un 37enne poi, inseguito dalla vittima, l'aveva preso a calci rompendogli i legamenti del ginocchio

Gli uomini della sezione contrasto al crimine diffuso della Squadra Mobile di Bologna  hanno fermato W.A., tunisino 35enne, autore il 16 febbraio di una violenta rapina in via Clavature ai danni di un 37enne bolognese. Intorno a mezzanotte e trenta l'uomo, insieme a un complice, aveva prima rubato il portafogli a un 37enne bolognese in Via Clavature, poi, dopo una breve fuga, quando era stato raggiunto dalla vittima l'aveva preso a calci, rompendogli i legamenti del ginocchio destro.

Gli investigatori sono riusciti a risalire all'uomo grazie alla dettagliata descrizione fornita dalla vittima e dall'amico che si trovava con lui e che, al momento della fuga, ha inseguito il complice. Oltre ad alcuni tratti somatici, in particolare gli zigomi pronunciati e i due incisivi particolarmente sporgenti che hanno portato a selezionare il sospettato dall'elenco delle fotosegnalazioni, la vittima ha descritto anche un giubbotto, lo stesso che W.A. aveva quando è stato arrestato. L'aggressione successiva al furto vero e proprio è avvenuta in via Foscherari. L'inseguimento è infatti proseguito anche dopo che il rapinatore ha lanciato via il portafogli senza più denaro (300 euro) all'interno. L'uomo l'ha raggiunto e tirato per il cappuccio, scatenando la reazione di W.A. La vittima, dopo una prima prognosi di 15 giorni, ha riportato la rottura del crociato anteriore e del collaterale destro del ginocchio e dovrà essere operato. W.A. è in carcere e dovrà rispondere di rapina pluriaggravata e lesioni aggravate, mentre proseguono le ricerche del complice.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina violenta: rubò un portafoglio a un 37enne e gli ruppe i legamenti, arrestato

BolognaToday è in caricamento