menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rapinato il tabaccaio di Castenaso: "E' stata un'aggressione violenta, è la quarta volta"

Il racconto di Mauro Pirini: “Ero uscito in bicicletta stavo andando in banca, da una macchina è sceso un uomo che mi ha raggiunto e spinto facendomi cadere"

“È stata un’aggressione violenta, dalla bicicletta mi hanno scaraventato a terra per rubare il borsello e tutto è successo in pieno giorno”. È scosso Mauro Pirini, 74 anni, titolare della tabaccheria in via Tosarelli a Castenaso, vittima di una rapina messa a segno ieri mattina.

“Ero uscito dall’attività e in bicicletta stavo andando in banca - racconta l’uomo a BolognaToday -  erano circa le 12:15 e a 500 metri dalla tabaccheria, vicino una rotonda, una macchina ha inchiodato in mezzo alla carreggiata e dal lato passeggero è sceso un uomo che mi ha raggiunto e spinto con forza facendomi cadere. Ha puntato subito al borsello e ogni tentativo di evitare che lo prendesse è stato vano. È stata una breve colluttazione, ha preso il borsello è salito in auto e sono scappati“.

Pirini è convinto che quell’auto lo stesse seguendo dalla mattina: “Avevo notato una vettura  ma non pensavo volessero rapinarmi - incalza - non immaginavo che accadesse in questo modo, ma dopo 51 anni di attività le ho viste tutte ormai, e questa è la quarta rapina che subisco, senza contare gli scippi e i furti”.

I rapinatori sono fuggiti in direzione Bologna con un bottino da qualche migliaio di euro, riuscendo a utilizzare anche  il bancomat del 74enne: “Prima che bloccassi tutte le carte chi mi ha rapinato è riuscito a fare dei prelievi - sottolinea Pirini - ma adesso almeno sono inutilizzabili”.

Il tabaccaio a causa della caduta dalla bicicletta ha riportato una ferita alla gamba curata con 5 punti all’ospedale di Budrio e una ferita alla spalla, ora è costretto a portare un tutore. “Ho fatto denuncia ai Carabinieri di Castenaso ma non ricordo il volto dell’uomo che ha mi aggredito - racconta - perché tutto è durato pochissimi secondi ed ero a terra . A malapena sono riuscito a capire costa stesse accadendo. La fortuna è che tutto sommato sto bene”. Questa mattina Pirini era già a lavoro: “Sono tanti anni che faccio questo mestiere - conclude- ne ho viste e subìte di tutti colori ma poteva andare peggio. Adesso però sono nuovamente qui, in tabaccheria con la mia famiglia è questo è l’importante”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Nuovo Dpcm, seconde case e nuove regole: tutte le risposte

Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

social

Oggi è il Blue Monday: il giorno più triste dell'anno

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento