rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca

Minacce con il coltellino: scatta la rapina in strada

Nel mirino i giovani tra la zona universitaria e San Donato. Responsabilità per almeno di un episodio, ma si indaga su un'altra segnalazione

Due soggetti di 23 e 33 anni, entrambi cittadini tunisini, sono stati arrestati questa notte dalla Polizia, con l'accusa di avere compiuto almeno una rapina ai danni di un ragazzo. Secondo quanto ricostruito la vittima, un ragazzo cittadino italiano classe 1996, ha raccontato che mentre stava rincasando ha visto tre soggetti avvicinarsi da dietro: uno gli ha toccato la spalla mentre dall'altro lato è spuntato un coltellino, puntato addosso. Alla fine i tre hanno voluto lo smartphone e poi hanno mollato la presa e se ne sono andati.

Poco prima intanto una segnalazione era arrivata da Porta San Donato, dove un 25enne aveva raccontato di esser stato avvicinato da tre tipi minacciosi, riuscendo però a evitare il contatto all'ultimo momento.

Poco dopo le volanti sono riusciti a fermare due dei tre sospettati: la seconda vittima ha riconosciuto nei loro volti quelli degli aggressori della notte precedente, ma non sono stati trovati nè il telefono in questione né il coltellino utilizzato per il gesto. Si cercano ulteriori riscontri circa l'altro episodio, intanto i due arresti dovranno essere convalidati dal giudice.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minacce con il coltellino: scatta la rapina in strada

BolognaToday è in caricamento