Venerdì, 25 Giugno 2021
Cronaca Centro Storico / Via Giovanni Amendola

Via Amendola, rapina con coltello in un negozio: la vittima reagisce, scoppia il caos

Prepotenza degenerata in violenza all'interno di un negozio di alimentari. La minaccia con un coltello, il lancio di lattine, poi una violenta colluttazione tra negoziante e rapinatore, che ha agito sotto effetto di droghe

VIA AMENDOLA, NEI PRESSI DELLA RAPINA

Furto degenerato in rapina con coltello all’interno di un negozio di generi alimentari in via Amendola, gestito da un bengalese di 42 anni residente a Bologna. Da qui, sabato scorso, intorno alle 19, i Carabinieri hanno ricevuto una segnalazione su una lite in atto. Giunti sul posto, i militari hanno rilevato che il tafferuglio era sorto  in seguito alla reazione di un dipendente del negozio - un bengalese di 25 anni - di fronte a una coppia di italiani, che volevano allontanarsi dal negozio senza pagare alcuni generi alimentari (lattine di birra e panini).

Il furto si è tramutato in una tentata rapina quando l’uomo, sotto l’effetto di sostanze stupefacenti, ha estratto un coltello e ha minacciato il giovane di consegnare l’incasso della giornata. L’azione non è passata inosservata al titolare che è riuscito a disarmare il malvivente, dopo una colluttazione, e a bloccarlo fino all'arrivo i Carabinieri, superando la sua ulteriore resistenza e schivando le lattine di birra che si è visto lanciare contro dal malintenzionato. La donna, invece, nella confusione, è riuscita a fuggire prima che sopraggiungessero i militari.

L’uomo, 39enne di Bologna, noto per i suoi numerosi precedenti di polizia, è stato arrestato e condotto in carcere in attesa di comparire di fronte all’Autorità Giudiziaria per rispondere dei seguenti reati: tentata rapina aggravata in concorso, resistenza e violenza a pubblico ufficiale e porto di armi od oggetti atti ad offendere.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Amendola, rapina con coltello in un negozio: la vittima reagisce, scoppia il caos

BolognaToday è in caricamento