Rapina con coltello: aggressore rintracciato per una casualità

Già gravato da precedenti vari, si sarebbe macchiato anche di un violento furto, arrivando a ferire con un coltello la vittima. Per pochi euro e un telefonino

IMMAGINE DI REPERTORIO

Già gravato da precedenti vari, si sarebbe macchiato anche di una rapina violenta in strada, arrivando a ferire con un coltello la vittima. Per pochi euro e un telefonino. Così è finito nei guai un 41enne tunisino, denunciato ieri sera dai poliziotti del Commissariato Due Torri.

Rintracciato per una casualità

A mettere nei guai il nordafricano è stata una casualità. Ieri sera.

Da quanto si apprende, la vittima - un 23enne bengalese - passeggiando in centro, ha incrociato il 41enne. Non ha avuto dubbi: si trattava dell'uomo che lo aveva aggredito con un coltello per poi derubarlo dello smartphone e di poche decine di euro, prima di dileguarsi nel nulla.

Il colpo risale allo scorso 6 settembre. E da allora  si erano perse le tracce del balordo. Fino a ieri, quando il caso ha voluto che i due si incrociassero all'altezza di via Rizzoli.  A quel punto è statao immediata la reazione del bengalese, che ha subito allertato la polizia. In pochi minuti gli agenti sono giunti sul posto ed hanno fermato il tunisino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, bollettino 24 novembre: +2.501, per la prima volta flessione sui contagi settimanali

  • Mezza Italia (Emilia Romagna compresa) verso il 'giallo'. Bonaccini: "Per Natale soluzioni che evitino il tana libera tutti"

  • Il Covid fa la sua prima vittima fra i sanitari del S.Orsola: morto a 59 anni l'infermiere Sergio Bonazzi

  • Siglata nuova ordinanza. Riaperture negozi, corsi e lezioni di ginnastica a scuola: ecco cosa cambia

  • Giornata del Parkinson, le neurologhe: "Per combattere la malattia, tre tipi di terapie avanzate"

  • Dati Covid confortanti: l'Emilia-Romagna verso la zona gialla (ma non subito)

Torna su
BolognaToday è in caricamento