Venerdì, 23 Luglio 2021
Cronaca

Pistola puntata alla commessa e rapina per 15mila Euro: lei li fa arrestare

E' successo a Imola. Fondamentale il sangue freddo dimostrato dalla donna

C'è voluto un anno di indagini ma alla fine sono scattate le manette per i tre presunti rapinatori di una commessa di supermercato a Imola. Ordinanza di custodia per un 40enne residente in città, un 38enne e un 48enne residenti ad Afragola (NA), accusati di rapina aggravata in concorso. A rintracciare e portare in carcere i tre sono stati i carabinieri del Radiomobile di Imola.

I fatti risalgono al pomeriggio del 18 luglio 2020. Secondo la ricostruzione, una dipendente del Conad, fu avvicinata nel parcheggio di Viale Giosuè Carducci da un uomo e minacciata con una pistola puntata alla tempia, di consegnare una cassetta contenente il denaro, circa 15mila euro, che la donna stava raccogliendo dietro mandato in alcuni punti vendita.

A rapina consumata, la dipendente inseguì coraggiosamente il rapinatore, riuscendo a vederlo allontanarsi a bordo di un’automobile parcheggiata nelle vicinanze e condotta da un’altra persona che era rimasta dentro ad attendere il ritorno del complice.

Le testimonianze raccolte e l’analisi delle immagini registrate dalle telecamere di videosorveglianza installate sulla pubblica via adiacente al luogo in cui si era verificata la rapina a mano armata, hanno consentito ai militari di ricostruire i fatti e di attribuire la responsabilità ai tre soggetti destinatari dell’ordinanza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pistola puntata alla commessa e rapina per 15mila Euro: lei li fa arrestare

BolognaToday è in caricamento