menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto archivio

Foto archivio

San Lazzaro, rapina al supermercato: volto coperto e finte pistole per farsi consegnare l'incasso

Sono stati arrestati a bordo di un'auto. I due rapinatori erano usciti da una comunità di recupero

Impugnando due pistole e con il volto coperto hanno fatto irruzione nel supermercato Crai, in via Serafino Calindri alla Cicogna, facendosi consegnare l'incasso. E' successo ieri sera, pochi minuti dopo le 20, nella frazione del Comune di San Lazzaro, lungo la via Emilia. 

Scattato l'allarme sul posto sono intervenuti i Carabinieri, che, raccolte le testimonianze, hanno iniziato a visionare tutte i nastri delle telecamere di videosorveglianza della zona, riuscendo a cogliere dettagli fondamentali ai fini delle indagini. Poche ore dopo infatti, i due rapinatori, L.R., 53enne, e B.L., 31enne, entrambi bolognesi sono stati arrestati con l'accusa di rapina aggravata in concorso. 

Usciti dalla comunità di recupero 

I due erano usciti dalla comunità di recupero per andare a rapinare il supermercato “CRAI Cicogna” di San Lazzaro di Savena (BO). E' stata una dipendente a chiedere aiuto al 112. La notizia è stata diramata subito a tutte le pattuglie del Comando Provinciale che si sono portate sul posto. Alla vista dei militari, i due sono fuggiti a bordo di una Lancia Y che avevano parcheggiato nelle vicinanze.

E' scattato l'inseguimento e i due rapinatori sono stati bloccati dai Carabinieri del Nucleo Investigativo all’ingresso della comunità di recupero di Sasso Marconi e sono finiti in manette per rapina aggravata in concorso.

Le armi e tutto l'occorrente per la rapina

Sottoposti a perquisizione personale e veicolare, sono stati trovati in possesso di un sacchetto contenente 1.225 euro in contanti, una parrucca, un passamontagna, un altro sacchetto pieno di fascette, e poi nastro adesivo, due pistole scacciacani, tra cui una semiautomatica e una a tamburo, identiche alle vere e prive di tappo rosso.

Di fronte all’evidenza dei fatti, hanno ammesso di aver rapinato il supermercato, che avevano raggiunto con uno scooter successivamente abbandonato in zona e ritrovato dai Carabinieri della Stazione di San Lazzaro di Savena. Il motociclo era stato rubato il giorno a Bologna. Per questo, dovranno rispondere anche di ricettazione in concorso.

La perquisizione è proseguita nelle stanze da letto della comunità di recupero ove i due rapinatori alloggiavano. Nella camera di L.R., i militari hanno trovato un casco da moto e un coltello multiuso, mentre nella camera di B.L., sono stati rinvenuti un coltello, un pugnale e due scatole di proiettili per pistole scacciacani. Su disposizione della Procura della Repubblica di Bologna, sono stati trasferiti in carcere.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Nuovo Dpcm, seconde case e nuove regole: tutte le risposte

Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

social

Oggi è il Blue Monday: il giorno più triste dell'anno

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento