Rapina in farmacia in pieno centro: ladro riconosciuto e arrestato

Identificato grazie alle telecamere di sorveglianza

La Squadra mobile ha rintracciato e fermato per indiziato di delitto il presunto responsabile della rapina alla farmacia di via D'Azeglio, avvenuta una decina di giorni fa. Il gip ha convalidato per l'uomo, un 48enne originario di Catania, la misura della detenzione in carcere.

"Rubava per disperazione, la farmacista l'ha riconosciuto"

Una rapina commessa in pieno giorno e nel 'salotto buono' della città, quella avvenuta alla farmacia 'Beata Vergine di San Luca' di via D'Azeglio pedonale. Nel pomeriggio di domenica 6 ottobre infatti, il 48enne, a volto scoperto, dopo essere entrato e uscito diverse volte, avrebbe aspettato che nell'esercizio non ci fossero clienti e potenziali testimoni, ma solo le due inservienti, per poi entrare e farsi consegnare 400 euro dietro minaccia di un coltello.

Dopo essere uscito, si è subito allontanato e portato dentro una tabaccheria, per cambiarsi la maglietta e non farsi identificare nell'immediatezza dei fatti. Le immagini delle telecamere della zona però sono state passate al setaccio dalla sezione crimine diffuso della Mobile, che in breve ha fornito un identikit dell'uomo. Il 48enne, incensurato, è stato riconosciuto un paio di giorni dopo in viale Pietramellara: è quindi scattato l'arresto. 

Per sua stessa ammissione, essendo rimasto senza lavoro, ha compiuto qualche furto e piccola rapina nel nord-Italia ed era in città da un paio di giorni. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sente rumori sospetti in casa e spara, ucciso un uomo

  • Scomparso nella notte, ritrovato morto in un campo

  • Lega: "A Bologna party universitario blasfemo, intervenga il Rettore"

  • Whoopi Goldberg a Bologna: da Hollywood alle osterie del centro

  • Morti in incidenti stradali: Bologna la più colpita, diventa obbligatorio l'alcol-lock

  • Incidente a Casalecchio: pedone investito all'incrocio

Torna su
BolognaToday è in caricamento