Aggredito alle spalle, poi la rapina: bottino, il denaro delle slot machines

All'arrivo dei carabinieri le monete erano sparite. Si ipotizza ammanco a quattro zeri

IMMAGINE REPERTORIO

Un altro episodio di rapina è andato in scena ieri. Nel primo pomeriggio in via Casteldebole intorno alle 14:30 un addetto 40enne alla raccolta del denaro contenuto nelle cambiamonete delle slot machines che lavorava in zona ha raccontato di essere stato aggredito alle spalle mentre era sceso dal suo furgone.

Dopo un violento colpo in testa che lo ha fatto cadere a terra il suo aggressore, probabilmente un uomo, si è poi impossessato del mezzo per poi metterlo in moto e fuggire. Il veicolo è stato rinvenuto dopo qualche tempo in una zona rurale vicino a via Landi. Dentro il denaro, circa 10mila euro, non c'era più. Sull'episodio indagano i carabinieri di Bologna e Borgo Panigale.

Poche ore più tardi un'altra rapina è stata messa a segno da un gruppo di due persone, al botteghino dello stadio Renato Dall'Ara.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sente rumori sospetti in casa e spara, ucciso un uomo

  • Lega: "A Bologna party universitario blasfemo, intervenga il Rettore"

  • Scossa di terremoto nella notte, avvertita anche nell'Appennino bolognese

  • Ubriaca sul davanzale, cade giù dal terzo piano

  • E' Natale, a spasso per Bologna: le vetrine più originali

  • Scambia la moglie per un ladro e chiama i Carabinieri

Torna su
BolognaToday è in caricamento