Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca Pilastro / Via San Donato

'Arancia meccanica' in via San Donato, rapinata e molestata in casa

Due sconosciuti si sarebbero introdotti in un appartamento all'ora di cena, facendosi consegnare soldi da una mamma per poi metterle le mani addosso

Una donna di 48 anni è stata aggredita ieri sera e molestata dentro casa, in una palazzina di via San Donato. Due malviventi, sotto minaccia di siringa sarebbero entrati all'improvviso, verso le 21, approfittando della porta lasciata socchiusa. Hanno rapinato la vittima per poi palpeggiarla.

Dalle prime ricostruzioni, effettuate dai Carabinieri che stanno indagando sui fatti, i due aggressori si sarebbero fatti strada approfittando del fatto che la donna stesse aspettando uno dei figli al rientro in casa: la porta dell'appartamento era quindi rimasta socchiusa.

I due le hanno puntato la siringa e l'hanno strattonata, facendosi poi consegnare 500 euro e un anello in oro che indossava. La donna ha subìto anche molestie sessuali dal momento che i due, prima di andarsene, le avrebbero abbassato i pantaloni della tuta e palpeggiato il seno.

L'allarme è stato dato dal compagno della vittima che rincasando due ore più tardi, verso le 23, ha trovato la donna in stato di choc e ferita. L'uomo l'ha portata in macchina in ospedale dove è stata medicata e dimessa con una prognosi di 5 giorni. Sull'episodio hanno avviato indagini i Carabinieri. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Arancia meccanica' in via San Donato, rapinata e molestata in casa

BolognaToday è in caricamento