Montagnola, prima l'offerta di 'fumo', poi la rapina

Vittima un 20enne veneto in comitiva con altri: erano seduti sulle scalinate del parco. Arrestati in tre

Tre giovani sono stati arrestati dalla polizia accusati di aver rapinato un ventenne. I fatti si riferiscono a questa notte, dove intorno all'1:30 un gruppo di ragazzi ha chiamato il 113, in difficoltà. Arrivata sul posto la volante si è messa alla ricerca dei presunti autori del gesto, individuando tre soggetti che si stavano allontanando con fare sospetto.

Bloccati e identificati poi si è proceduto alla ricostruzione dei fatti. A esser stato rapinato è stato un veneto di 20 anni. Il ragazzo era in compagnia della sua comitiva, circa dieci persone, quando a un certo punto si sono avvicinati due altri giovani cha gli hanno offerto della droga.

Al diniego del ragazzo i due però non hanno desistito, e a un certo punto è arrivato un terzo che ha strappato dal collo la collanina che il 20enne portava indosso. Il gruppo allora ha tentato di avere indietro l'oggetto rubato, ma per tutta risposta il rapinatore ha minacciato tutti con un coccio di bottiglia.

I tre presunti responsabili sono stati identificati come un 27enne, un 17enne e un 15enne, rispettivamente il primo cittadino algerino e i secondi marocchini. A ulteriori accertamenti in questura è risultato però che anche i due minorenni fossero in realtà maggiorenni. Per tutti l'accusa è quella di rapina aggravata in concorso, mentre per il più anziano dei tre è scattata anche una denuncia per lesioni finalizzate alla resistenza, poiché al momento dell'arresto ha ingaggiato una colluttazione con gli agenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, bollettino 24 novembre: +2.501, per la prima volta flessione sui contagi settimanali

  • Emilia-Romagna verso la zona gialla, Donini: "Aspettiamo una settimana"

  • Coronavirus Emilia-Romagna: il virus picchia duro, nell'imolese morto un 45enne

  • Martina stroncata dal covid a 21 anni: "La conoscevo da sempre... usiamo meno leggerezza d'ora in avanti nel parlare della malattia"

  • Nuova ordinanza regionale: confermate le misure, altre attività aperte nei prefestivi

  • Covid Bologna ed Emilia-Romagna, il bollettino: l'epidemia rallenta, ma ci sono 50 morti

Torna su
BolognaToday è in caricamento