rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Cronaca parco Nicholas Green

Rapina e lancio di bottiglie al parco: tre ragazzi in ospedale

Aggrediti da un gruppo di 10-15 ragazzi con calci e pugni

La Polizia ha denunciato per rapina aggravata, in concorso con soggetti da identificare, un ragazzo di 20 anni. Gli agenti sono intervenuti ieri, 26 settembre, poco dopo le 23, al parco Nicholas Green, in zona Certosa, da dove era arrivata la segnalazione di una lite, con lancio di bottiglie. 

I poliziotti hanno trovato sul posto due cittadini filippini, di 22 e 19 anni che hanno dato la loro versione dei fatti: si trovavano al parco in compagnia di altri amici, quando sarebbero stati aggrediti da un gruppo di 10-15 ragazzi con calci e pugni, oltre al lancio di bottiglie. Il gruppo, prima di darsi alla fuga, avrebbe rubato alcuni zaini e una cassa bluetooth. 

Velodromo, ferito con il coltello durante la lite

Sono state così diramate le ricerche e la Polizia ha individuato a poca distanza un giovane, in sella a una bici, ritenuto uno dei responsabili dell'aggressione: si tratta di un 20enne di origine marocchina, nato in Italia. E' stata chiamata l'ambulanza del 118, che ha trasportato tre ragazzi in ospedale: il 22enne e il 19enne, oltre a una terza vittima 17enne identificata più tardi. 

E' di qualche giorno fa l'operazione che ha portato a identificare una decina di giovanissimi, dai 16 ai 25 anni,  ritenuti responsabili di vere e proprie spedizioni punitive, armati di tirapugni, catene e coltelli, dai parchi alle vie del centro di Bologna

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina e lancio di bottiglie al parco: tre ragazzi in ospedale

BolognaToday è in caricamento