rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
Cronaca Via Rigosa

Rapina in via Rigosa, donna scippata e presa a bottigliate

Prostituta aggredita da una connazionale, che strappandole la borsa l'avrebbe colpita, a più riprese, con delle bottiglie di vetro. Ferita la vittima, ai domiciliari l'autrice della violenza

Una giovane prostituta è rimasta vittima di una rapina. La donna, di origini nigeriane, è stata aggredita da una connazionale, che le ha rubato la borsa prendendola a bottigliate. L'autrice della violenza è stata fermata poco dopo dalla Polizia e tratta in arresto.

Il violento scippo è avvenuto ieri sera - intorno alle 22 -  in via Rigosa. Qui si trovava a svolgere la propria attività su strada, quando - come ha riferito la vittima stessa al 113 - sarebbe stata avvicinata da un'altra 'lucciola',  che l'ha derubata colpendola, a più riprese, con delle bottiglie di vetro.

Quando sul posto è giunta una volante, la malcapitata era ormai sola. Addosso i segni evidenti della violenza appena subita. Dopo aver raccolto le informazioni sul fatto, gli agenti hanno pattugliato la zona e sono riusciti ad intercettare la straniera lì nei pressi. La donna - una 30enne con precedenti specifici alle spalle - è stata quindi tratta in arresto con l'accusa di rapina e lesioni aggravate. Sono stati disposti i domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina in via Rigosa, donna scippata e presa a bottigliate

BolognaToday è in caricamento