menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rapine in Bolognina, fermato anche il maggiorenne della banda

Il giovanissimo considerato il terzo componente del gruppetto che a inizio novembre aveva rapinato due ragazzi, con tirapugni e cacciaviti

Custodia cautelare anche per il terzo componente del gruppo di baby rapinatori. Z.K., 19 anni, è stato portato in carcere dopo essere stato individuato a San Giovanni in Persiceto.

A notificare l'atto e condurre il 19enne alla Dozza è stato il personale della Squadra mobile, che un paio di settimane fa aveva rintracciato gli altri due componenti della baby gang, de minorenni.

I fatti risalgono al 2 novembre scorso, dove in Bolognina si consumarono due violente rapine, a breve distanza di tempo l’una dall’altra.

La prima, intorno alle 18.30, in via Barbieri, ai danni di un giovane al quale hanno puntato al collo e al fianco due cacciaviti, minacciandolo anche con un tirapugni in metallo, e a cui hanno sottratto il giubbino, un orecchino, delle auricolari e lo smartphone. La seconda, intorno alle ore 21.30, in via Parri, ai danni di un rider che, con le medesime modalità, ovvero dietro la minaccia dei cacciaviti e del tirapugni, è stato costretto a consegnare 1300,00 euro in contanti, per poi essere colpito con calci e pugni.

All’esito di un’approfondita attività d’indagine tutti e tre i responsabili sono stati compiutamente individuati e, i due minorenni sono stati sottoposti alla misura della custodia cautelare presso l’I.P.M. del Pratello. Nella giornata di ieri si è chiuso definitivamente il cerchio sulla vicenda, con il rintraccio del 19enne.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento