Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca Savena / Via Emilia Levante

Rapina con coltello in via Emilia Levante: atterrate tre donne

Nel mirino dello stesso rapinatore, due volte in pochi giorni, la stessa tabaccheria. La titolare, al secondo 'colpo', si è ribellata: è stata presa a schiaffi e scaraventata a terra. In suo soccorso due clienti: aggredite pure loro sotto la minaccia di un coltellaccio. Il Questore: 'Noi ci siamo'

Ancora rapine e violenza in città. Questa volta nel mirino dello stesso rapinatore, due volte in pochi giorni, la stessa tabaccheria. La titolare al secondo blitz si è ribellata, scatenando la violenza del criminale, che l'ha presa a schiaffi ed atterrata. In soccorso della donna sono intervenute due clienti abituali: aggredite pure loro sotto la minaccia di un coltellaccio. Il fatto si è consumato sabato mattina, ai danni di una tabaccheria di via Emilia Levante. Serrate indagini della 4a sezione della Squadra Mobile di Bologna sono riuscite a condurre all'autore del fatto - un trentenne residente in città con precedenti di polizia, ritenuto responsabile di altre rapine analoghe. Ha agito spalleggiato da una complice, la compagna di 30 anni, originaria di Viterbo. Per il primo è scattato l'arresto, per rapina pluriaggravata e lesioni personali. All'indirizzo della sodale è partita invece una denuncia in stato di libertà. Il fermo infatti è stato evitato, avendo la donna un bimbo di appena tre mesi.

DUE RAPINE IN 15 GIORNI. La stessa tabaccheria, prima del 'colpo' di sabato scorso, era stata già oggetto di una rapina lo scorso 20 giugno, quando il medesimo rapinatore era riuscito ad introdursi nel locale, ed armato di un oggetto da taglio, aveva asportato l'incasso giornaliero, riuscendo a dileguarsi a bordo di un auto. Il figlio della titolare del negozio non era riuscito a bloccarlo, ma aveva preso la targa del veicolo. Proprio questa ha consentito alle forze dell'ordie, all'indomani del secondo blitz e della denuncia delle vittime, la cattura del rapinatore.

VIOLENZA AL SECONDO 'COLPO'.  Sabato scorso, dopo il primo furto andato in porto, l'uomo ci ha riprovato. Si è intrufolato nella tabaccheria e si è subito avventato sul registratore di cassa, nel tentativo di asportare il denaro presente all'interno. La titolare, esasperata, ha reagito. Serrato il cassetto, ha chiuso all'interno la mano del criminale, che così ha perso le staffe. Si è avventato sulla donna, prendendola a schiaffi con violenza, per poi gettarla in terra. Presenti alla scena due clienti abituali, si sono gettate sull'uomo. Il rapinatore non ha esitato ad avventarsi brutalmente anche su di loro, malmenandole e atterrandole, una dietro l'altra, per poi minacciarle estraendo un coltellaccio da cucina dalla lama lunga 30 centimetri.
Le urla di aiuto delle donne hanno richiamato l'attenzione di due egiziani, titolari di un esercizio commerciale adiacente. I due uomini hanno tentato di immobilizzare il malvivente, ma è stato in quel momento che nel negozio ha fatto irruzione la sua complice, che ha intimato: 'Lasciatelo andare, ha un coltello'. Impauriti gli uomini hanno lasciato la presa, a quel punto il rapinatore con la complice sono balzati fuori dalla tabaccheria, per poi fuggire a bordo di un'auto. La stessa utilizzata per la rapina avvenuta appena 15 giorni prima nel medesimo esercizio.

LA CATTURA. Proprio la vettura utilizzata per la fuga è stata riconosciuta dalla tabaccaia, che ne aveva precedentemente preso la targa. A quel punto allertata la polizia, per il malvivente non c'è stato scampo. Nel giro di poche ore i poliziotti, risalendo alla identità del malfattore attraverso la targa della sua vettura, lo hanno raggiunto e fermato sotto casa.
Sul caso si è espresso il Questore di Bologna, Vincenzo Stingone, che ha sottolineato come 'In città c'è un aumento indiscutibile di crimini in strada e in abitazione, complice la crisi. Ma vogliamo dire ai cittadini che noi ci siamo, con rinnovato impegno e motivazione." Parole che vogliono rassicurare i nostri esercenti, sempre più sfiduciati e sfiancati, sotto assedio continuo e ghiotti bersaghi dei malavitosi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina con coltello in via Emilia Levante: atterrate tre donne

BolognaToday è in caricamento