Via Rizzoli, rapina in banca durante la 'pausa pranzo': condannati due muratori

Entrarono col volto coperto e minacciarono gli impiegati con un taglierino. Un episodio che svela anche storie di disperazione

Avevano approfittato della pausa pranzo per rapinare la banca Unicredit di via Rizzoli, ora sono stati condannati a tre anni e quattro mesi di carcere. Lo riferisce CasertaNews

La sentenza è stata emessa dai giudici del tribunale di Bologna a carico di una coppia di operai, M.S., 25 anni di San Cipriano d’Aversa e G.P., 29 anni di Casal di Principe. A metà gennaio scorso, avevano messo a segno una rapina alla filiale durante la pausa pranzo, allontanandosi dal cantiere per il quale lavoravano in città. 

Entrarono nella banca col volto coperto dal cappuccio dei giubbotti e minacciarono gli impiegati della banca con un taglierino, impossessandosi di 6 blister di monete per un totale di 480 euro. A chiamare il 113, una dipendente che si trovava al secondo piano della filiale e aveva assistito alla rapina. 

S.M. era è stato arrestato in via degli Orefici dopo la fuga a piedi. La Polizia era  arrivata sul posto mentre i rapinatori stavano uscendo dalla banca, ma G.P. aveva fatto perdere le proprie tracce. Poche ore dopo, gli agenti della Squadra Mobile di Bologna era finito in manette anche il complice: le telecamere della stazione di Bologna lo avevano ripreso mentre saliva su un treno diretto a Caserta. La Polizia è andata ad aspettarlo sotto casa, ma il 29enne si era consegnato in una caserma. 

I rapinatori avevano scavalcato il bancone delle casse e arraffato 6 blister contenenti monete per un totale di 480 euro; uno di loro, passando alle spalle di una cassiera, le aveva provocato un'abrasione con la lama.

Un reato che svela anche storie di disperazione: lo stipendio da muratore non bastava al 25enne con tre figli, di cui uno affetto da una particolare forma di diabete che necessita di continue visite mediche per essere monitorata, questo il racconto fatto al giudice durante l'udienza di convalida dell'arresto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emilia-Romagna verso la zona gialla, Donini: "Aspettiamo una settimana"

  • Coronavirus Emilia-Romagna: il virus picchia duro, nell'imolese morto un 45enne

  • Martina stroncata dal covid a 21 anni: "La conoscevo da sempre... usiamo meno leggerezza d'ora in avanti nel parlare della malattia"

  • Nuova ordinanza regionale: confermate le misure, altre attività aperte nei prefestivi

  • Stato di crisi: "Non c'è mobilità, non ci sono i ristori": in autostrada i distributori chiudono

  • Covid Bologna ed Emilia-Romagna, il bollettino: l'epidemia rallenta, ma ci sono 50 morti

Torna su
BolognaToday è in caricamento