“Dammi i soldi o ti buco”, tentata rapina in via del Pratello

Arrestato dai carabinieri un 41enne

I Carabinieri del Nucleo Radiomobile del Comando Provinciale di Bologna hanno arrestato un 41enne tunisino per tentata rapina. E’ successo questa notte in via del Pratello, quando una pattuglia dei Carabinieri stava effettuando un servizio di contrasto ai reati violenti che si verificano in quella zona ai danni di residenti, turisti e clienti di locali, quali furti, risse, rapinw.

L’iniziativa dei Carabinieri ha trovato riscontro poco dopo la mezzanotte, quando un cittadino, visibilmente spaventato e con il giubbotto strappato, alla vista dei Carabinieri, ha richiamato l' attenzione chiedendo loro aiuto. L'uomo, anche lui tunisino, ha riferito di aver subito una tentata rapina da un connazionale che dopo averlo aggredito fisicamente, gli aveva prima strappato il portafogli dalla tasca e dopo una breve colluttazione era riuscito a riprenderselo. Nonostante la reazione della vittima, l’aggressore gli avrebbe intimato di dargli i soldi dicendogli: “Dammi i soldi o ti buco”.

Alla vista dei Carabinieri, il rapinatore, che si trovava ancora in zona, ha tentato la fuga, ma non ci è riuscito ed è stato arrestato. L’autore dei fatti, identificato dai Carabinieri nel 41enne tunisino, gravato da precedenti di polizia  e da un provvedimento di espulsione dallo Stato Italiano, emesso dalla Questura di Bologna, è stato rinchiuso in camera di sicurezza. In sede di rito direttissimo, l’arresto è stato convalidato e il soggetto è finito in carcere in custodia cautelare. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sente rumori sospetti in casa e spara, ucciso un uomo

  • Lega: "A Bologna party universitario blasfemo, intervenga il Rettore"

  • Incidente a Casalecchio: pedone investito all'incrocio

  • Terremoto Toscana: riaperto traffico treni AV e regionali, ci sono ritardi

  • Morti in incidenti stradali: Bologna la più colpita, diventa obbligatorio l'alcol-lock

  • Scossa di terremoto nella notte, avvertita anche nell'Appennino bolognese

Torna su
BolognaToday è in caricamento