Via Saragozza, rapina in farmacia: "Mi ha puntato il coltello alla gola, ora battenti chiusi"

La titolare: "In questa zona non capitano spesso episodi del genere, ma a causa delle disposizioni Coronavirus c'è poca gente per strada"

E' entrato con cappucciocalzamaglia sul volto e occhiali da sole e ha estratto un coltello da cucina. E' la rapina andata in scena alle 16 00 di domenica 15 marzo alla farmacia San Giuseppe, al civico 105 di via Saragozza.

"Un uomo incappucciato tra i 40 e i 50, non ho capito se italiano o straniero - ha detto a Bologna Today la dottoressa Francesca Palazzoli, titolare della farmacia - ha tirato fuori un coltello da cucina e me lo ha puntato alla gola. In quel momento ero sola, si è diretto verso il cassetto della cassa che avevo lasciato semi-chiuso e ha preso tutti i soldi". 

Inutile chiedere se si è spaventata... "Certo, anche perchè in questa zona non capitano spesso episodi del genere, credo siano dati dal momento, visto che a causa delle disposizioni Coronavirus c'è poca gente per strada, diciamo che è più facile". La dottoressa Palazzoli, dopo l'episodio di domenica, ha deciso di "tenere il battenti chiusi a ora di pranzo, il sabato pomeriggio e di chiudere la domenica" ovvero bisognerà suonare il campanello. Sul caso indaga la Polizia che sta esaminando i filmati delle telecamere interne ed esterne. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, bollettino 24 novembre: +2.501, per la prima volta flessione sui contagi settimanali

  • Coronavirus Emilia-Romagna: il virus picchia duro, nell'imolese morto un 45enne

  • Siglata nuova ordinanza. Riaperture negozi, corsi e lezioni di ginnastica a scuola: ecco cosa cambia

  • Mangia la pizza e finisce in ospedale con un filo metallico nell'esofago: due denunce

  • Dati Covid confortanti: l'Emilia-Romagna verso la zona gialla (ma non subito)

  • Emilia-Romagna, bollettino covid 26 novembre: + 2157, 515 a Bologna. Calano i casi attivi

Torna su
BolognaToday è in caricamento