menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rapine violente in Bolognina con cacciaviti e tirapugni, due minori finiscono al Pratello

Il P.M. ha richiesto e ottenuto la custodia cautelare presso un Istituto di pena minorile per due 17enni che si sarebbero resi responsabili di aggressioni ai danni di un rider e di un giovane, assaliti in strada a scopo di rapina

Si aprono le porte dal penitenziario minorile del Pratello per due 17enni ritenuti responsabili delle due cruente rapine messe a segno lo scorso 2 novembre in zona Bolognina.

Nei giorni scorsi, infatti, il personale della Squadra Mobile della Questura di Bologna,nell’ambito di un’attività coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale dei Minorenni, ha eseguito l’ordinanza di applicazione della custodia cautelare in Istituto di pena minorile, emessa nei confronti di due diciassettenni residenti a Crevalcore e San Giovanni in Persiceto.

Le due rapine con cacciaviti e tirapugni

Una serata di violenza quella dello scorso 2 novembre in Bolognina che ha visto come protagonisti  i due minorenni, che, insieme ad una terza persona maggiorenne, si sarebebro resi responsabili di due rapine perpetrate a breve distanza di tempo l’una dall’altra.

La prima, intorno alle 18.30, in via Barbieri, ai danni di un giovane al quale hanno puntato al collo e al fianco due cacciaviti, minacciandolo anche con un tirapugni in metallo, e a cui hanno sottratto il giubbino, un orecchino, degli auricolari e lo
smartphone.

La seconda, intorno alle ore 21.30, in via Parri, ai danni di un rider che, con le medesime modalità, ovvero dietro la minaccia dei cacciaviti e del tirapugni, è stato costretto a consegnare 1300,00 euro in contanti, per poi essere colpito con calci e
pugni.

Poco dopo, intorno alle 22.30, i giovani  sono stati rintracciati, sempre in zona Bolognina, tra via Serlio e via Matteotti, mentre si stavano spartendo parte del bottino e sono stati fermati e controllati da personale dell’U.P.G.S.P. della Questura di Bologna che li ha identificati , denunciati e restituito il maltolto alle vittime, che hanno riconosciuto i loro aggressori.

Redatta l’informativa di reato, il P.M. della Procura dei Minorenni, titolare delle indagini, ha richiesto e ottenuto dal GIP competente la custodia cautelare presso un Istituto di pena minorile per i due responsabili di reato ancora minorenni.

I due arrestati sono stati condotti presso l’Istituto penitenziario minorile del Pratello, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Nuovo Dpcm, seconde case e nuove regole: tutte le risposte

social

Oggi è il Blue Monday: il giorno più triste dell'anno

Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Chioschi a Bologna e provincia: la nostra mini guida

  • social

    Ricette antifreddo: la Zuppa boscaiola

Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento