menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto archivio

Foto archivio

Rapine ai Giardini Margherita: si aggrava la posizione di uno dei 3 minorenni della 'banda'

Il 'gruppetto' era stato scoperto grazie alle indagini della Polizia

E' stata la squadra mobile della Polizia a eseguire un provvedimento di aggravamento della misura cautelare a carico di uno dei minori coinvolti nell'indagine sulle rapine messe in atto all'interno dei Giardini Margherita.

Il provvedimento è stato emesso a carico di un ragazzo del 2002: con un'ordinanza del 4 luglio era stato trasferito in una comunità, dalla quale però, la sera stessa si era allontanato.

Il pubblico ministero aveva quindi chiesto, e poi ottenuto dal Gip, l'aggravamento della misura a carico del giovane, che ieri è stato rintracciato e trasferito nel carcere al Pratello: le accuse a suo carico sono concorso in rapina aggravata e lesioni personali, oltre che furto di generi alimentari dalla gelateria.

Le indagini e le rapine

Quella della Polizia è stata un'indagine rapidissima, che ha consentito di individuare la "banda" di giovanissimi rapinatori che esercitavano prepotenze e violenze ai Giardini Margherita ai danni di loro coetanei e sempre con la medesima modalità.Cinque i ragazzi denunciati per i reati di rapina aggravata e lesioni personali, due maggiorenni e tre minorenni, membri del gruppo che ha imperversato negli ultimi giorni terrorizzando e rapinando altri ragazzi come loro

Sono tutti nati da fra il '99 e il 2005, e le rapine sono avvenute tra il 17 e il 24 giugno 2019 con un modus operandi standard: fermavano le vittime con la scusa di una sigaretta, offrivano loro del fumo e poi li rapinavano dei valori che avevano addossoe e se questi opponevano resistenza, ecco che scattava anche la violenza. I due che hanno reagito sono infatti stati ripagati con 8 e 4 giorni di prognosi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

SuperEnalotto, la fortuna bacia Bologna: centrato un '5'

Salute

Covid19, vaccini dal medico di base: quello che c'è da sapere

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento