Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Rapina e aggressioni in casa, Borgonzoni LN: 'Calmierare prezzi di cancelli e nuova serratura europea'

Rischio di furti e scippi in strada, ma "si vuole pensare che almeno in casa si possa essere un po' più al riparo da queste situazioni che stanno avendo il sopravvento soprattutto nei confronti delle fasce più deboli della cittadinanza". Sempre più esperti della 'chiave bulgara'

"L'ennesimo episodio di violenza questa volta ai danni di una novantenne, dovrebbe indurre l'amministrazione a cercare di agire nel miglior modo possibile per aiutare la Sua cittadinanza a rendere più sicure almeno le abitazioni, visto che al di fuori di esse vige in molte zone, il "coprifuoco".

Lo scrive in una nota la consigliera della Lega Nord a Palazzo D'Accirsio Lucia Borgonzoni che ha presentato un ordine del giorno sul tema della sicurezza il Consiglio Comunale: "Se difatti sulla strada si è a rischio di furti e scippi, si vuole pensare che almeno in casa si possa essere un po' più al riparo da queste situazioni che ormai a Bologna stanno avendo il sopravvento soprattutto nei confronti delle fasce più deboli della cittadinanza".

La proposta di Bergonzoni: "L'amministrazione può calmierare i prezzi per cancelli alle finestre e per sostituire la vecchia serratura con le europee di ultima generazione, le uniche in grado di fermare le bande specializzate, della chiave bulgara".

In attesa di poter discutere l'ordine del giorno in commissione "l'amministrazione potrebbe cominciare però a chiedere alle Associazioni di categoria di avviare un confronto su tale tema indubbiamente sentito da tutti. Ma oltre a questo odg, un ulteriore passo in avanti in tema di sicurezza sarà raggiunto quando finalmente riusciremo a capire perchè la nostra città è così buia, un esempio su tutti è Piazza Maggiore. Ci sono zone che anche alle 18.00 di sera si ha paura a percorrere a piedi. Per questo ho richiesto all'amministrazione una mappatura delle strade "più buie" e chiederò che del tema se ne discuta anche in commissione, perchè luce è sinonimo di più sicurezza ed è proprio questo quello che i bolognesi vogliono".

ORDINE DEL GIORNO. "Premesso che la sicurezza è un bene primario che interessa tutti i cittadini; che l’Amministrazione comunale ha come obiettivo inderogabile al sicurezza dei propri cittadini e del proprio territorio, sicurezza intesa nel senso più ampio del termine; che in base all’analisi compiuta da Transcrime, istituto di criminologia emanazione dell’università Cattolica di Milano in base a numeri attinti dal Ministero degli Interni si evince che è aumentata la paura di essere vittima di un reato; che anche recentemente dai quotidiani locali si evince che l’unico modo per arginare questa ondata di furti che stanno avvenendo in città è sostituire la vecchia serratura della porta con una cosiddetta a “cilindro europeo”. Considerato infine che non tutti possono sostenere il costo per tale sostituzione in particolar modo le donne anziane e sole e coloro che vivono di pensione sociale; IMPEGNA IL SIGNOR SINDACO E LA GIUNTA a sottoscrivere un protocollo d'intesa o convenzione con i rappresentanti delle imprese ed artigiani per concordare un "prezziario calmierato" che fissa il costo per la sostituzione della serratura a mappatura europea di vecchia generazione per le fasce più a rischio e per coloro che percepiscono una pensione minima. A pubblicizzare questa iniziativa sul sito Iperbole, negli URP, presso gli sportelli sociali di ogni quartiere e con ogni altro mezzo".

CHIAVE BULGARA. Si tratta di un grimaldello che viene inserito nella serratura seguito da un altro grimaldello decodificatore con denti mobili regolati da una frizione che riesce a rilevare la posizione dei denti della chiave originale e aprire la serratura senza lasciare tracce.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina e aggressioni in casa, Borgonzoni LN: 'Calmierare prezzi di cancelli e nuova serratura europea'

BolognaToday è in caricamento