Rapine a minorenni nei giardini Margherita, scattano misure cautelari

Provvedimento convalidato dal Gip. I tre minori in comunità con un regime restrittivo

Sono scattate nella giornata di ieri tre ordinanze di custodia, eseguite dalla Squadra Mobile della Polizia, nei confronti di altrettanti minori, tutti riconosciuti come corresponsabili degli episodi di rapina a danno di loro coetanei nel giardini Margherita. Per questi fatti, tutti risalenti alla seconda metà di giugno, sono stati ristretti in comunità minori tre giovanissimi, un 17enne e due 16enni.

Il provvedimento, chiesto dalla Procura per i minorenni e convalidato dal Gip del Tribunale dei minori di Bologna, è arrivato a circa una settimana dal riconoscimento dei sospettati. uno di loro si trovava già ospite di una comunità in provincia, mentre in un altro caso è stato il padre del ragazzo, entrambi in villeggiatura, a collaborare e riportare il giovanissimo in città, per l'esecuzione del provvedimento. Tutti sono accusati a vario titolo di rapina aggravata e furto, nonché in alcuni casi anche di lesioni personali. Recuperata anche parte della refurtiva riferita agli episodi del 24 giugno scorso. 

La zona continua a essere monitorata dalle forze dell'ordine. Ieri pomeriggio un furto si è verificato in zona Chalet: vittima anche in questo caso un minorenne. Alla fine il ladro ha gettato la refurtiva ed è scappato. Sull'episodio indagano i Carabinieri

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus cinese: cos'è, come si diffonde e come proteggersi

  • Incidente a Budrio: un morto e un ferito sulla Trasversale di Pianura

  • La dea bendata bacia il Christian bar: in via Toscana vinto 1 milione di euro

  • Regionali Emilia Romagna 2020, tutti i programmi elettorali

  • SPECIALE | Elezioni regionali Emilia Romagna 2020: dalle interviste ai candidati a tutte le info utili al voto

  • People Mover, avvio il 7 marzo per la navetta veloce tra aeroporto e stazione

Torna su
BolognaToday è in caricamento