Cacciaviti, tirapugni e botte: due rapine in due ore tra via Barbieri e la Fiera

Vittime un 20enne e un 32enne. Grazie alle descrizioni, gli agenti hanno individuati i rapinatori in via Matteotti

Gli oggetti sequestrati dalla volante

Si sono dati da fare tra la Bolognina e la zona Fiera per mettere a segno due rapine in strada, tra il tardo pomeriggio e la sera di lunedì, 2 novembre.

Intorno alle 18.30 da via Giovanni Francesco Barbieri, un 20enne italiano ha chiamato il 113 e agli agenti arrivati sul posto ha raccontato di essere stato avvicinato da tre giovani che lo avevano minacciato con due cacciaviti, così era stato costretto a consegnare due cellulari, gli auricolari, un orecchino e un giubbotto. 

Poco dopo, alle 20.30, al numero di emergenza è arrivata un'altra segnalazione da via Ferruccio Parri, dove la scena si è ripetuta ai danni di un addetto alla consegna delle pizze a domicilio, cittadino pakistano di 32 anni: alla Polizia ha riferito di essere stato minacciato da tre persone con un cacciavite e un tirapugni, infine gli avevano strappato il marsupio che conteneva il denaro. L'agguato si era concluso con il pestaggio a calci e pugni.

Via Righi, pugni e minacce con la siringa per uno smartphone: arrestato 

Nella zona sono arrivate diverse volanti della Polizia e gli agenti hanno individuato in via Matteotti due ragazzi di 19 e 17 anni di origine straniera e un cittadino marocchino, sempre 17enne - che corrispondevano alle descrizioni. Perquisiti, venivano trovati in possesso di due cacciaviti, un tirapugni e della refurtiva. Le vittime hanno riconosciuto i rapinatori che sono stati denunciati per rapina aggravata continuata in concorso.

Sempre la sera del 2 novembre, due ragazzini sarebbero stati autore e vittima di uno scippo  a Casalecchio. Un altro addetto alla consegna delle pizze era rimasto vittima di un'aggressione e di una rapina il 16 ottobre scorso, in via Donato Creti.

Poco dopo, la Polizia, sempre in via Matteotti è intervenuta per calmare un ubriaco molesto che aveva minacciato i passanti, gli stessi agenti e non indossava la mascherina. Si tratta di un cittadino marocchino di 33 anni, irregolare e già pregiudicato, denunciato per minacce e sanzionato per ubriachezza manifesta e per violazione normativa covid.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, bollettino 24 novembre: +2.501, per la prima volta flessione sui contagi settimanali

  • Emilia-Romagna verso la zona gialla, Donini: "Aspettiamo una settimana"

  • Coronavirus Emilia-Romagna: il virus picchia duro, nell'imolese morto un 45enne

  • Nuova ordinanza regionale: confermate le misure, altre attività aperte nei prefestivi

  • Covid Bologna ed Emilia-Romagna, il bollettino: l'epidemia rallenta, ma ci sono 50 morti

  • Mangia la pizza e finisce in ospedale con un filo metallico nell'esofago: due denunce

Torna su
BolognaToday è in caricamento