menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rave nel capannone abbandonato, blitz dei Carabinieri: cinquanta denunciati

Tra i deferiti anche gli organizzatori dell'evento. La chiamata arrivata da un uomo svegliato dai lontani echi della musica ritmata

Una cinquantina di persone sono state denunciate per aver partecipato ha una festa clandestina nelle campagne Ferraresi in una zona industriale vicino al paese di Mesola.

La festa è stato interrotta nella mattinata di domenica a seguito della segnalazione di un residente svegliato dalle incalzante musica ritmata che si diffondeva da un capannone abbandonato nelle campagne circostanti.

Giunti con una dozzina di equipaggi i Carabinieri di Comacchio hanno fatto spegnere la musica e hanno preceduto poi all'identificazione e alle relative perquisizioni di chi si trovava all'interno dell'area occupata.

Denunciati a piede libero con l'accusa di invasione di terreni ed edifici tutti ragazzi tra i 25 40 anni, residenti tra le province di Bologna Modena Ferrara e Rovigo.

Per 6 di loro, 2 donne e 4 uomini, tutti sui 30 anni, si è aggiunta anche l'accusa di apertura abusiva di luoghi di pubblico spettacolo o intrattenimento in concorso.

Durante le perquisizioni una ventenne, residente nel ferrarese e già nota alle forze dell'ordine, è stata trovata in possesso di una decina di grammi di marijuana: per lei è scattata anche il deferimento per detenzione di stupefacenti a fini di spaccio

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Arredare

Come trasformare una finestra in un piccolo balcone

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento