rotate-mobile
Venerdì, 2 Dicembre 2022
Cronaca

Criminalità, la classifica del Sole 24 Ore: Bologna migliora, ma resta in vetta

La mappa dei delitti commessi e denunciati conferma una tendenza in calo dei reati: il capoluogo emiliano tra le città con flessione più marcata. Violenze sessuali, rapine e furti i crimini più denunciati all'ombra delle Due Torri

A Bologna si migliora ma c'è ancora molta strada da fare. E' quanto si evince gettando uno sguardo all’Indice della criminalità 2022 stilato del Sole 24 Ore, che oggi pubblica la classifica delle città italiane in base alle denunce di reato recepite nell'anno 2021. Il capoluogo emiliano dunque migliora - se mai fosse il termine giusto da usare in questo frangente - nel senso che scende la china, passando dal 2°  posto della del 2021 al 4° posto del 2022.

Tra le prime posizioni sulla vetta della classifica generale il capoluogo emiliano ci è finito a causa delle 50.559 denunce di reati registrate nell'anno 2021, vale a dire una media di 4.977, 7 denunce per 100.000 abitanti, come mostra la tabella in basso ricavata dall'indagine del Sole 24 ore

reati bologna classifica sole 2022-2

Il quadro nazionale

Milano si conferma il territorio con più furti rilevati ogni 100mila abitanti, in particolare nei negozi e nelle auto in sosta; la città metropolitana è settima per denunce di violenze sessuali; seconda per rapine in pubblica via; terza per associazioni per delinquere. A influenzare il trend delle denunce rilevate dalle forze di Polizia nel corso del 2021 sono i flussi turistici anche nella seconda provincia classificata, Rimini, dove - anche qui - sono i furti la tipologia di reato più denunciata, come a Milano. Seguono per densità di crimini le altre grandi città: tra le prime dieci classificate si incontrano - oltre a Milano - anche Torino (3ª), Bologna (4ª), Roma (5ª), Firenze (7ª) e Napoli (10ª).

Reati in calo, Bologna tra le città con flessione più marcata

La mappa dei delitti commessi e denunciati, fornita anche quest’anno dal dipartimento di Pubblica sicurezza del ministero dell’Interno al Sole 24 Ore, conferma comunque il trend in calo dei reati: confrontando i dati 2021 con quelli del 2019, prima della pandemia, si registra una diminuzione generalizzata in termini quantitativi degli illeciti. E l’andamento è confermato in tutte le aree metropolitane: Milano, per esempio, ha messo a segno un -11,8%, mentre Roma è a -6,8%.

Bologna con un -15,3 per cento, insieme a Firenze (-24,6%)e Venezia ( -17,8% ) è tra le grandi città con la flessione più marcata: come mostra la tabella del Sole in basso infatti siamo passati da un 63.248 denunce del 2018 alle 50.559 del 2021. Ovviamente non è dato sapere - ed è bene sottolinearlo - se si è denunciato di meno, o realmente gli episodi criminosi sono stati inferiori.

AA-5-4

Alcuni territori, però, vanno controcorrente: mentre quasi tutte le province segnano un calo generalizzato dei reati denunciati rispetto al periodo pre-Covid, sono una decina quelle da cui emergono segnali di allarme. Piacenza e Isernia, per esempio, nel 2021 hanno registrato entrambe un incremento della criminalità rispetto al 2019. A Piacenza e provincia i reati denunciati sono saliti dell’11,7%, attestandosi poco sotto le 10mila denunce. Tra i primati negativi della provincia emiliana spiccano quello per le rapine in casa e quello per gli omicidi stradali (2ª). Ma il territorio risulta essere tra i peggiori d’Italia anche per le violenze sessuali e le violenze sessuali su minori di 14 anni (11ª).  Isernia, invece, che è a metà (49ª) della classifica generale dei reati denunciati in rapporto alla popolazione, nel 2021 ha registrato reati in crescita dell’8,8% sul 2019. Proprio come per Piacenza, sul conto della provincia molisana pesano gli omicidi stradali, ai quali si aggiungono le associazioni per delinquere e gli incendi (2ª).

I crimini più denunciati all'ombra delle Due Torri

Dando uno sguardo alle diverse tipologie di reato denunciate si osserva come - secondo quanto elaborato dal Sole -  a Bologna i crimini più denunciati nel 2021 sono stati inerenti le violenze sessuali, che valgono al capoluogo felsineo un ben poco lusinghiero secondo posto in classifica .

Maglia nera anche per quanto riguarda i furti (Bologna è al quarto posto nella classifica relativa le denunce di questa tipologia di reato) e le rapine ai danni degli esercizi commerciali (siamo in posizione con un totale di 108 denunce nel 2021). Male anche sul versante dei furti ai danni degli esercizi commerciali ( posto) e i furti con destrezza (siamo al posto con 3247 denunce) così come per quanto riguarda le rapine in strada (Bologna si piazza ). Tra le prime 10 posizioni ci piazziamo anche per i furti con strappo, ovvero gli scippi ( posto).

Perdiamo (fortunatamente quota) nelle classifiche se invece si guardano altre tipologie di crimini, ma comunque guadagniamo le prima 30 postazioni per quanto concerne le denunce per omicidi volontari (27°posto), furti di ciclomotori (15°), violenze sessuali in danno a minori di 14 anni (14°), rapine in banca (30°), rapine in abitazione (14°), danneggiamenti (11°), estorsioni (13°), usura (28°), contrabbando (29°), spaccio (19°), stupefacenti (23°).

Denunce divise per crimini: ecco le prime 30 posizioni 

reati bologna classifica sole 2022 _2-2

reati bologna classifica sole 2022 _1-2reati bologna classifica sole 2022 _4-2reati bologna classifica sole 2022 _6-2reati bologna classifica sole 2022 _9-2reati bologna classifica sole 2022 _7-2reati bologna classifica sole 2022 _8-2reati bologna classifica sole 2022 _5-2reati bologna classifica sole 2022 _3-2

reati bologna classifica sole 2022 _a-2reati bologna classifica sole 2022 _B-2reati bologna classifica sole 2022 _C-2reati bologna classifica sole 2022 _D-2

(TABELLE INDICE CRIMINALITà 2022_SOLE 24 ORE)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Criminalità, la classifica del Sole 24 Ore: Bologna migliora, ma resta in vetta

BolognaToday è in caricamento