Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca

Emilia Romagna insicura: a Bologna e Rimini il maggior numero di reati denunciati in Italia

Il capoluogo felsineo e la città romagnola sul podio della vergogna, secondo la classifica pubblicata oggi da Il Sole 24 ore. Il sindaco Merola: "Per garantire la sicurezza occorre un'organizzazione del lavoro adatta alla situazione"

Emilia-Romagna insicura. La classifica pubblicata oggi dal "Sole 24 Ore" sui reati denunciati nelle province italiane vede la regione piazzare due città sul podio e tutte le altre dentro le prime 32 piazze. Dopo Milano è Rimini la provincia con più denunce per abitante, 8.000 su 100 mila, per un totale di 26.471 reati e un trend in crescita dal 2012 al 2013 dell'8,3%.

Non va meglio a Bologna, il capoluogo felsineo si piazza infatti  al terzo posto in questa ben poco lusinghiera graduatoria, con le sue 7.655 denunce ogni 100mila abitanti per un totale di 76.642 reati, in crescita dell'8,2%.
A scendere Ravenna, che occupa la sesta piazza con 6.210 reati su 100mila abitanti e 24.365 denunce totali, in crescita del 4,6%. Piu' staccata Parma, 17esima, 5.347 denunce su 100mila abitanti, per un totale di quasi 24mila reati, in calo dell'1%. Modena è 20^, rispettivamente 5.287 e 37.059, e denunce in crescita del 5,3%; Ferrara, 28^, 4.776 e 16.961, +2,2%; Reggio Emilia 29esima (4.730 e 25.272) con denunce in crescita del 2,5%. Vero boom di reati a Piacenza, con le denunce in crescita del 16,3% (4.724 e 13.629). Infine Forlì è 32esima con 4.675 denunce su 100mila abitanti e un totale di 18.541 reati, in aumento del 2,1%.

"Per garantire la sicurezza non è detto che servano più agenti in strada, occorre invece un'organizzazione del lavoro adatta alla situazione". Così il sindaco di Bologna Virginio Merola, a margine di una conferenza stampa a Palazzo D'Accursio, dice la sua sulla classifica. Merola afferma che "la crisi economica ha fatto aumentare il numero di persone ''sbandate'' in città". Dati alla mano, Bologna è' infatti al secondo posto per quanto riguarda i borseggi, ma come fa notare il sindaco "il numero dei crimini violenti nella nostra città è molto basso". Per questo, conclude Merola, "è necessaria un'organizzazione del lavoro delle Forze dell''ordine che si adatti meglio al tipo di criminalità che bisogna affrontare".

(fonte Agenzia Dire)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emilia Romagna insicura: a Bologna e Rimini il maggior numero di reati denunciati in Italia

BolognaToday è in caricamento