rotate-mobile

Referendum per il Sì, Prodi: "Bene, ma ora servono altre riforme" | VIDEO

Il parere del Professore dopo il risultato sul taglio dei parlamentari e le conseguenze a venire

Dopo il voto per il referendum "le mie preoccupazioni non sono diminuite". Ora serve "una spinta verso una riforma elettorale e delle istituzioni che dia stabilita' al Paese. Speriamo che nonostante il si', questo avvenga".

A dirlo è l'ex premier Romano Prodi, che commenta cosi' l'esito del voto, questa mattina a Bologna a margine di un incontro organizzato dall'agenzia Cooperare con Libera terra.

"Il sì ha vinto bene, non ha stravinto- puntualizza Prodi- secondo le previsioni. Come sapete, io ho votato no" e "le mie preoccupazioni non sono diminuite- afferma il Professore- perché immediatamente si è fatto subito appello a una riforma elettorale proporzionale".

Invece, sostiene Prodi, che ha sempre espresso la sua preferenza per un sistema maggioritario, a suo parere garanzia di maggiore solidità, "il Paese ha bisogno di stabilità". E ribadisce: "Io ho votato no pur sapendo che era previsto che prendesse il 20%". Un voto espresso soprattutto "come testimonianza per una spinta verso una riforma elettorale e una riforma delle istituzioni che dia stabilità al nostro Paese- spiega Prodi- speriamo che nonostante il sì, questo accada". (San/ Dire)

Sullo stesso argomento

Video popolari

Referendum per il Sì, Prodi: "Bene, ma ora servono altre riforme" | VIDEO

BolognaToday è in caricamento