Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Referendum per il Sì, Prodi: "Bene, ma ora servono altre riforme" | VIDEO

Il parere del Professore dopo il risultato sul taglio dei parlamentari e le conseguenze a venire

 

Dopo il voto per il referendum "le mie preoccupazioni non sono diminuite". Ora serve "una spinta verso una riforma elettorale e delle istituzioni che dia stabilita' al Paese. Speriamo che nonostante il si', questo avvenga".

A dirlo è l'ex premier Romano Prodi, che commenta cosi' l'esito del voto, questa mattina a Bologna a margine di un incontro organizzato dall'agenzia Cooperare con Libera terra.

"Il sì ha vinto bene, non ha stravinto- puntualizza Prodi- secondo le previsioni. Come sapete, io ho votato no" e "le mie preoccupazioni non sono diminuite- afferma il Professore- perché immediatamente si è fatto subito appello a una riforma elettorale proporzionale".

Invece, sostiene Prodi, che ha sempre espresso la sua preferenza per un sistema maggioritario, a suo parere garanzia di maggiore solidità, "il Paese ha bisogno di stabilità". E ribadisce: "Io ho votato no pur sapendo che era previsto che prendesse il 20%". Un voto espresso soprattutto "come testimonianza per una spinta verso una riforma elettorale e una riforma delle istituzioni che dia stabilità al nostro Paese- spiega Prodi- speriamo che nonostante il sì, questo accada". (San/ Dire)

Potrebbe Interessarti

Torna su
BolognaToday è in caricamento