Coronavirus, la Regione recluta medici e infermieri: al via il bando straordinario

Dal bando sono escluse Case residenze anziani e per disabili, oltre alle candidature provenienti da Lombardia e Veneto "per non mettere in difficoltà zone già provate dall’emergenza virus". Come fare

Dal 21 marzo è aperto il bando straordinario della Regione Emilia-Romagna per reclutare medici e infermieri da destinare a Parma e Piacenza, le province più colpite dall’emergenza Coronavirus.

Un procedura d’urgenza rivolta sia a professionisti attualmente dipendenti del sistema sanitario nazionale - in questo caso l’incarico è subordinato all’assenso del datore di lavoro - o di altre strutture pubbliche o private, sia a professionisti in cerca d’impiego o a specializzandi. Dal bando sono escluse, oltre ovviamente alle candidature presentate da chi è già impiegato in strutture sanitarie, Case residenze anziani (Cra) e strutture residenziali per disabili (Cssr) dell’Emilia-Romagna, oltre a quelle provenienti da Lombardia e Veneto "per non mettere in difficoltà zone già estremamente provate dall’emergenza virus", fa sapere la Regione. 

“Tutti coloro che operano nel sistema sanitario stanno facendo un lavoro straordinario, la loro forza e professionalità è sempre di più la base nella sfida per fermare la diffusione della pandemia- afferma il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, che nel pomeriggio sarà a Piacenza per l’apertura di un ospedale da campo-. In tempi record, abbiamo quindi adottato un bando inedito per rafforzare e sostenere la nostra sanità nelle zone più colpite, sottoposte ogni giorno a una fatica immane.  Lo spirito di abnegazione che viene da medici, infermieri, operatori, così come da medici di famiglia, farmacisti, tutte le professioni sanitarie e dalla protezione civile, ci rende orgogliosi. Allo stesso tempo rappresenta un monito perché ognuno di noi, fuori, rispetti in maniera rigorosa le misure restrittive, a partire dallo stare in casa: dobbiamo farlo anche per loro”.

Figure ricercate

Si cercano medici laureati e abilitati all’esercizio della professione con priorità per gli specialisti, gli specializzandi e chi possa documentare qualificate esperienze nelle seguenti discipline: Anestesia e Rianimazione, Malattie Infettive, Malattie dell’Apparato Respiratorio,  Medicina e Chirurgia d’accettazione e d’urgenza, Medicina Interna, Geriatria, Igiene Pubblica e infermieri in possesso di un titolo di studio abilitante all’esercizio della professione con priorità per chi possa documentare qualificate esperienze nell’ambito delle Terapie Intensive.

Possono partecipare anche i cittadini di paesi dell’Unione Europea come anche i cittadini di paesi non appartenenti all’Unione Europea, in possesso di un regolare permesso di soggiorno in corso di validità. Così come medici e infermieri in pensione. Il rapporto di lavoro sarà autonomo occasionale, libero-professionale o di collaborazione coordinata e continuativa sulla base della durata e dell’impegno orario che sarà garantito dal candidato.

Come candidarsi

I candidati interessati dovranno presentare la propria candidatura secondo le seguenti modalità:

- AZIENDA USL DI PIACENZA - collegandosi al BANDO, pubblicato sul sito web aziendale - Sezione “Assunzioni e Collaborazioni” – “Proposte di Collaborazione” - “RAPPORTI DI LAVORO AUTONOMO” – “Avvisi di indizione di procedure comparative IN CORSO” - e cliccando sulla sezione evidenziata in azzurro. Il modulo di candidatura dovrà essere compilato in ogni sua parte e dovrà essere allegato un curriculum vitae in formato europeo aggiornato, e una copia di valido documento d’identità. Per informazioni rivolgersi all’indirizzo e-mail: risorse.umane@ausl.pc.it .

- AZIENDA USL DI PARMA -collegandosi al BANDO, pubblicato sul sito web aziendale - Amministrazione Trasparente – Concorsi avvisi attivi. Il modulo di candidatura e la documentazione ad esso allegata in formato pdf, deve essere inviata al seguente indirizzo di posta elettronica: ufficio_concorsi@pec.ausl.pr.it

- AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA DI PARMA - collegandosi al BANDO, pubblicato sul sito web aziendale – Sezione “Lavoro” – “Selezioni e concorsi” – “Procedure comparative per collaborazioni ed incarichi”. Il modulo di candidatura e la documentazione ad esso allegata in formato pdf, deve essere inviata al seguente indirizzo di posta elettronica: medicieinfermiericovid@ao.pr.it

Tutti i candidati dovranno allegare alla domanda un curriculum vitae aggiornato in formato europeo.

Le Aziende acquisiranno quotidianamente le candidature e contatteranno i professionisti telefonicamente per avviare le pratiche di lavoro. L’immissione in ruolo, che dovrà avvenire nel più breve tempo possibile, sarà preceduta da un colloquio conoscitivo/orientativo con il Direttore della struttura complessa di assegnazione.

La durata dell’incarico e l’impegno orario verranno concordate tra l’Azienda e il professionista a seconda della disponibilità manifestata e del perdurare delle necessità sanitarie ed assistenziali. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Coronavirus, aggiornamento Emilia-Romagna: 5.968 casi, 754 in più. Altri otto morti nel Bolognese

Coronavirus, ecco com'è nata l'idea del ventilatore multiplo | VIDEO

Coronavirus, c'è l'accordo con gli ospedali privati: 4mila posti, 95 di terapia intensiva

Coronavirus, anche a Bologna arriva l'esercito per i controlli

Coronavirus, la commissaria Ausl: "A Bologna è iniziata la fase più acuta"

Coronavirus, farmaci senza ricetta: l'Emilia-Romagna prima in Italia

Coronavirus e norme anti-contagio, controllati dai carabinieri in 7600: 450 denunce

Affitto gratis a infermiere Covid-19: "Volevo essere utile, ora Bologna mostri di che pasta è fatta"

Coronavirus, Venturi: "Un ventilatore polmonare per più pazienti, una bella notizia che ci riempie di orgoglio"

Coronavirus, Venturi sbotta: "Centinaia di morti e ancora si lamentano per la corsetta" | VIDEO

Coronavirus, in zona rossa a Medicina: check-point e aiuti ai cittadini | VIDEO

Coronavirus, nuova ordinanza: parchi chiusi, bici e passeggiate solo vicino casa

VIDEO| Il direttore malattie infettive: "Se non state in casa, la sanità va in ginocchio"

Coronavirus, mappa interattiva: casi, incidenza per provincia, terapia intensiva

Coronavirus, cambia l'autocertificazione per uscire: il nuovo modulo

Coronavirus, il presidente Bonaccini: "State a casa o sarà davvero una tragedia"

Coronavirus e solidarietà: "Mi alzo alle 4 per regalare la colazione a medici e infermieri"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, tre ragazzi positivi nei licei di Bologna: controlli su 90 tra studenti e professori

  • Maltempo a Bologna e provincia: persone intrappolate dall'acqua, allagato anche l'asse attrezzato

  • Scuola, altri due casi di Covid al Fermi e alle Guido Reni

  • Due locali di Bologna tra le '20 Migliori Pizze in Viaggio in Italia'

  • Covid, tre positivi in due istituti scolastici di Bologna. Una classe del Liceo Righi in quarantena

  • Dolci e leccornie: 5 imperdibili pasticcerie a Bologna

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento