Giovedì, 16 Settembre 2021
Cronaca

Il punto di fine anno, Bonaccini: "Non dimenticheremo il 2020, ma non ci siamo fermati". Ecco il piano per la ripartenza

I risultati dell'anno 2020, programmi e investimenti del 2021 illustrati dal presidente: sanità pubblica, ristori aggiuntivi e trasporti gratuiti

"Un anno fa eravamo nel pieno della campagna elettorale, solo poche settimane dopo, il 21 febbraio, abbiamo avuto notizia del primo ricoverato per covid a Codogno. Non dimenticheremo mai questo anno". Il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, in una videoconferenza stampa, ha fatto il punto sui "numeri" dell'anno che sta finendo e sui programmi del 2021: "Era l'anno in cui pensavamo di scendere verso la quasi piena occupazione, mentre ci troviamo ad affrontare un nuova recessione, ma non ci siamo fermati".

Due le "cartoline dell'anno" per il presidente: "La prima, il dramma della scelta della zona rossa di Medicina a metà marzo, la seconda, a Modena, l'emozione negli occhi degli operatori sanitari il giorno della prima vaccinazione". 

Dopo i primi vaccini covid, resta attivo l'ambulatorio in Autostazione: "Vacciniamo vs l'influenza. Nell'incertezza, bene farlo"

Dal "programma preciso e ambizioso del Patto per il lavoro e per il clima" passeremo a fermare "la pandemia che ha sconvolto la vita di ognuno di noi con un piano vaccinale partito poche ore fa - continua il presidente - 975 dosi sono state somministrate nel giro di poche ore".

Vaccini

Tra oggi e domani arriveranno altre migliaia di vaccini, ha assicurato Bonaccini: "Ogni settimana ne arriveranno 40-50mila, a gennaio si continuerà a vaccinare quei 180mila lavoratori della sanità e degenti delle cra con richiamo entro fine febbraio". 

A marzo potranno accedere al vaccino anche le Forze dell'Ordine e anziani e "mi sono permesso di suggerire al Ministro Boccia anche il personale scolastico. Nelle prossime comunicheremo quando e da dove ripartiremo, ai punti vaccino di Bologna si aggiungerà il Rizzoli" quindi l'invito a "tutti gli emiliano-romagnoli a vaccinarsi e ad avere fiducia". Intanto, ricorda "degli operatori sanitari chiamati a vaccinarsi, oltre 95% ha risposto positivamente". 

Investimenti sanità 

"Questa pandemia ci consegna l'importanza della centralità pubblica - quindi - nei prossimi anni saranno 9 i miliardi di euro a bilancio regionale, siamo regione record per il fondo per la non autosufficienza, ai 50 milioni messi in campo dallo stato, aggiungiamo 450 milioni". 

Il 31 dicembre parte la campagna vaccini

Entro gennaio, ricorda, si completerà l'istruttoria del Ministero della salute su un programma di investimenti di 145 milioni, il 30% del fondo andrà alle case della salute e poi ammodernamento e costruzione di ospedali, con un investimento di oltre mezzo miliardo: "Saranno ospedali post covid, con una diversa progettazione". 

Nel 2021, l'obiettivo è di aprire 18 nuove case della salute, oltre le 120 attive. 

Economia e investimenti

Si prosegue con i ristori alle categorie più colpite dall'emergenza covid e poi taxi e ncc, discoteche e sale da ballo, maestri di sci e palestre, oltre a cinema, piscine, guide turistiche e spettacoli viaggianti. "Oltre ai fondi messi a disposizione dal governo, 40 milioni di euro saranno ristori aggiuntivi regionali", ha affermato il presidente. 

Trasporti e scuole 

"L'Emilia-Romagna è pronta a ripartire con il 75% degli studenti delle superiori in presenza, ma mi sono fatto carico, anche in accordo con i colleghi delle altre regioni, di partire con il 50% il 7 gennaio". 

E sui trasporti: "Sono stati messi in strada 500 mezzi in più, ricorrendo anche ai privati. Abbiamo tra i convogli tra più giovani d'Europa con un'età media di un anno", ha sottolineato Bonaccini.

Dal prossimo settembre, corriera e treno gratis per tutti gli studenti delle superiori: "Spero, entro la fine della legislatura di comprendere anche gli studenti universitari". 

Per mezzo del Fondo Sociale Europeo, l'obiettivo è nidi per tutti da realizzare entro la fine della legislatura verso il "100% di risposta alla richiesta dei cittadini". 

Dal prossimo settembre, insegnamento della lingua inglese nelle scuole d'infanzia. 

Welfare

"Abbiamo appena approva il finanziamento del fondo affitto, 11 milioni e mezzo per il prossimo anno", ha annunciato Bonaccini. 

E poi, piantumazione di 4mil e mezzo di alberi, semplificazione e burocrazia. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il punto di fine anno, Bonaccini: "Non dimenticheremo il 2020, ma non ci siamo fermati". Ecco il piano per la ripartenza

BolognaToday è in caricamento