menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Renzi alla Festa dell'Unità: condanna per 14 contestatori, sanzioni fino a 45mila euro

Fanno parte del collettivi Hobo e del centro sociale Tpo: per loro un decreto di condanna per resistenza per gli scontri con le forze dell'ordine in Montagnola

Sono 14 e fanno parte del collettivi Hobo e del centro sociale Tpo: per loro un decreto di condanna per resistenza a pubblico ufficiale per gli scontri con le forze dell'ordine del 3 maggio scorso, giorno della partecipazione di Matteo Renzi alla Festa dell'Unità in Montagnola. 

Il decreto prevede pene pecuniarie tra i 22.500 e i 45mila euro. Le contestazioni si fermarono agli ingressi del Parco della Montagnola dove gli attivisti, tra cori e lanci di uova, infine cercarono di sfondare, così partirono le cariche. 

"Passerà alla storia per essere stata popolata da un numero di celerini maggiore di quello degli iscritti al Partito Democratico" ha scritto in una nota il collettivo Hobo "il capo del partito di plexiglass è riuscito a parlare solo grazie alla militarizzazione del parco, teoricamente pubblico, bloccato a ogni ingresso dagli scudi di celerini e carabinieri che impedivano l’accesso a chiunque non certificasse la volontà di acclamare il ducetto. Ad ascoltarlo vi era dunque solo la claque democratica (pagata o era anche quello lavoro di merda gratuito?)". Come riferiscono gli attiviti, tra i colpiti dal decreto c’è anche Stefania, che quel giono rimase ferita alla testa. 

"Il decreto penale, strumento sempre più utilizzato negli ultimi tempi (è l’ennesimo che riceviamo nel giro di pochi mesi), è uno di quei dispositivi che mirano a monetizzare la pena: saltando il procedimento processuale e la presunzione d’innocenza, viene immediatamente espressa una condanna pecuniaria che l’imputato deve pagare. Nella crisi, poi, serve – o almeno così si illudono – a rimpinguare le esauste casse statali. In questo caso le pene variano dai 22.500 ai 45.000 euro a testa! Lo annotiamo in modo sarcastico, perché da noi non vedranno mai nemmeno un soldo. Da noi vedranno solo odio e conflitto... L’unico decreto vero uscito dal 3 maggio è la morte sociale del PD. Perché quello è stato il giorno in cui la Festa dell’Unità è definitivamente morta: evviva, avanti così!", concludono. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento