Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca

I primi 100 anni della "super" Renzina Berti: per lei 100 rose rosse e una festa che è solo rimandata

Nata il 3 gennaio del 1921, Renza è in buona salute sia mentale che fisica e ha ricevuto anche la pergamena del sindaco Virginio Merola

Renzina Berti, conosciuta come Renza, stava frequentando l'Università di Bologna Primo Levi quando il Covid ha bloccato le lezioni e ieri ha compiuto i suoi primi 100 anni: una "super" donna la definisce chi la conosce, in buona salute sia fisica che mentale (tanto appunto da essere ancora una studentessa modello). Ma in questi tempi duri, con l'incubo dei contagi, anche lei deve essere protetta dal virus e dai contatti rischiosi, ma non dall'amore di chi la circonda, che le ha fatto arrivare tante rose rosse quanti sono i suoi anni direttamente a casa, in Porta Saragozza. 

In un clima di notizie sconfortanti e di incertezza questa è una boccata d'aria, e sarà poi all'aria aperta, quando non ci saranno più rischi, che avverranno i festeggiamenti veri e propri con la famiglia al completo e con tutti gli amici di nonna Renza. Nelle sue mani anche la pergamena conferitale dal sindaco di Bologna Virginio Merola. Renzina Berti è nata il 3 gennaio del 1921. 

PHOTO-2021-01-04-12-52-39-2

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I primi 100 anni della "super" Renzina Berti: per lei 100 rose rosse e una festa che è solo rimandata

BolognaToday è in caricamento