Dal marcato nero, reperti colombiani trovano casa al Museo Medievale di Bologna

Sequestrati da Agenzia delle Dogane e Monopoli di Bologna, gli oggetti datati dal 200 al 1500 d.C vanno ad arricchire la collezione andina del museo cittadino

Foto Musei Civici d'Arte Antica

Sono tornati a essere patrimonio di tutti alcuni 16 manufatti in terracotta trafugati e finti sul mercato clandestino. Grazie all'indagine e al sequestro da parte di Agenzia delle Dogane e Monopoli di Bologna, i reperti hanno trovato casa al Museo Medievale della città.

Si tratta di oggetti che testimoniano l'attività di diversi ambiti culturali nord-andini: nove testine Tumaco-La Tolita (300 a.C.- 200 d.C.), una bottiglia ornitomorfa di cultura Calima (200-800 d.C.) e 6 recipienti e sculture antropomorfe Narino (800-1500 d.C). Questi ultimi arrivano da una regione oggi situata a cavallo del confine tra Colombia meridionale (Narino) ed Ecuador settentrionale (Carchi).

Gli oggetti della collezione bolognese derivano certamente dal saccheggio di contesti funerari di rango. E' stato grazie agli accertamenti iconografici e stilistici condotti dallo staff del museo in collaborazione con Davide Domenici, docente associato di Discipline demoetnoantropologiche al Dipartimento di Storia culture civiltà dell'Università di Bologna, che si è potuto ricostruire il contesto di provenienza nonché di stabilire l'autenticità e la verosimile datazione.

VIDEO| Opere d'arte, furto e falsi: l'operazione dei Carabinieri

I nuovi tesori vanno ad arricchire la collezione andina, del Museo Civico Medievale di Bologna. "Questo atto di donazione- fa sapere l'Istituzione Bologna Musei- consente un prezioso incremento del patrimonio collezionistico precolombiano del museo civico medievale di Bologna, e si propone di sensibilizzare le istituzioni e il pubblico al fine di sottolineare l'importanza, sempre più attuale, di una sistematica attività di protezione e difesa dei beni di interesse artistico, storico e culturale".

Una prima occasione di divulgazione dei risultati di nuove ricerche sui materiali americani, sia precolombiani che di età coloniale, conservati nelle collezioni dei Musei Civici d'Arte Antica di Bologna sarà il ciclo di conferenze on line dal titolo "Cose dell'altro mondo: oggetti americani nelle collezioni del Museo Civico Medievale", organizzato in collaborazione con il Dipartimento di Storia Culture Civiltà dell'Università di Bologna. (dire)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm, le misure in arrivo e le regioni a rischio maggiore (Emilia Romagna tra queste)

  • Nuovo Dpcm: colori regioni e nuovi criteri, Emilia Romagna a rischio zona rossa?

  • Red Ronnie contro la serie su San Patrignano: "Solo aspetti negativi, ma molti sono ancora vivi grazie a Muccioli"

  • Schivata la zona rossa, l'Emilia Romagna resta arancione

  • Nuovo Dpcm, seconde case e nuove regole: tutte le risposte

  • Dpcm e zona arancione, fioccano multe per violazione del coprifuoco e uscita dai comuni di residenza

Torna su
BolognaToday è in caricamento