rotate-mobile
Cronaca Navile / Via Mario Fantin, 15

Eliza, mamma 30enne sola e senza lavoro: 'Non ho il latte per il mio bambino'

E' ospite dell'ex Galaxy dopo aver subito uno sfratto e adesso vive con il figlio di tre anni nella struttura di via Fantin: "Dicono che dovremo pagare un affitto, ma io sono senza lavoro"

Eliza ha trent'anni, è rumena e dopo uno sfratto subito quando era ospite della cognata in zona Corticella vive insieme al figlio al residence ex-Galaxy, in uno dei mini-appartamenti che il Comune ha destinato in parte agli sgomberati dell'ex Telecom di via Fioravanti, in parte ad altre famiglie e ospiti che sono rimasti senza casa. 

La giovane mamma sola (il padre del bambino non lo ha mai riconosciuto e ora non si sa neppure dove sia) racconta di essere rimasta senza lavoro da tempo: "Lavoravo in un ristorante, sia in cucina che in sala, ma poi ho perso la mia occupazione e adesso sono senza reddito, costretta a chiedere il latte per mio figlio alla Caritas". 

Dopo un anno di picchetti per lo sfratto a Eliza dunque è stato destinato dunque uno degli appartamenti del residence e adesso che si parla di un affitto da 200 euro al mese, la giovane è preoccupata perchè non saprebbe come pagare la cifra richiesta: "Per il momento non mi sono arrivati dei bollettini da pagare, ma ho paura che mi arrivino quando ancora non ho un'entrata e mi devo occupare di mio figlio".

La donna è una delle ospiti più 'fortunate' perchè ha la residenza a Bologna e ha quindi accesso a servizi quali l'assistenza sanitaria e la scuola per suo figlio: molte delle persone che vivono all'interno di quello che era nato come residence per brevi e medi periodi lamentano di non riuscire ad ottenerla, dovendo così rinunciare a tanti diritti, compresa la possibilità di poter essere assunti. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eliza, mamma 30enne sola e senza lavoro: 'Non ho il latte per il mio bambino'

BolognaToday è in caricamento