Cronaca Centro Storico / Via Broccaindosso

"Riciclaggio da un milione con criptovaluta": 22enne arrestato in via Broccaindosso

Per il giovane, cittadino polacco, è stata avviata la procedura di estradizione. In Regno Unito pende su di lui un mandato internazionale per reati finanziari per mezzo di transazioni con Bitcoin

E' stato arrestato un paio di giorni fa, in via Broccaindosso, dove abitava. Un cittadino polacco di 22 anni ora è in procinto di essere estradato nel Regno unito, dove su di lui pende un mandato internazionale di cattura disposto dal tribunale di Canterbury per reati finanziari connessi all'uso di criptovaluta.

In particolare il ragazzo, di cui non sono state ancora rese note le generalità, avrebbe sfruttato la rete di sportelli automatici di Bitcoin diffusi nel Paese d'oltremanica per riciclare denaro di provenienza illecita, per poi portare le somme fuori dal paese, su conti di terzi. Le condotte attribuite al 22enne risalgono al periodo tra il febbraio 2019 e il gennaio 2020, per un importo complessivo di circa un milione di sterline. Il giovane, che per ora è stato tradotto in carcere in attesa dell'estradizione, rischia una condanna fino a 14 anni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Riciclaggio da un milione con criptovaluta": 22enne arrestato in via Broccaindosso

BolognaToday è in caricamento