Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca Crespellano

Rifiuti pericolosi: trasportatori illegali beccati all'arteria Bazzanese

Trasportavano, senza averne autorizzazione, fusti pieni di rifiuti metallici oleosi di lavorazione industriale: due denunce. Furono pizzicati qualche giorno fa per lo stesso reato

Due nomadi dediti al trasporto di rifiuti pericolosi senza averne regolare permesso sono stati beccati due volte nel giro di una settimana: a loro carico due denunce spiccate dai Carabinieri.

L'ultimo fermo è avvenuto ieri pomeriggio in prossimità dell’arteria Bazzanese SP 569 di Muffa, frazione del Comune di Crespellano. I militari insospettiti da un furgone parcheggiato, con a bordo due persone, hanno proceduto ad un controlloIlo, rinvenendo sul mezzo  3 fusti in metallo pieni di rifiuti metallici oleosi di evidente lavorazione industriale. I soggett, trovati sprovvisti dell’autorizzazione prevista per il trasporto di certi materiali pericolosi, sono così stati deferiti a piede libero.

Svolte le verifiche del caso si è appurato che i due “stoccatori” fossero recidivi: già denunciati per lo stesso reato appena lo scorso 28 luglio. In quel frangente, durante un controllo presso un campo nomadi in via Casteldebole, i Carabinieri trovarono 10.000 kg di rifiuti pericolosi all’interno di un furgone. Inoltre, nelle immediate adiacenze e a margine dell’autostrada, su un’area non pavimentata, furono rinvenuti ingenti quantitativi di rifiuti, tra cui alcune scorie dannose: manufatti di ghisa, radiatori, batterie esauste, parti di motori di autoveicoli, cavi in rame, rifiuti ingombranti, schede elettroniche, filtri dell’olio per le autovetture, trucioli di ferro e pezzi meccanici di derivazione industriale. L'Arma ne dedusse che i nomadi avessero avviato un organizzazione finalizzata alla raccolta, al trasporto, allo stoccaggio e al recupero dei rifiuti pericolosi e non pericolosi, in totale assenza delle autorizzazioni previste dal D.Lgs. 152/2006.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti pericolosi: trasportatori illegali beccati all'arteria Bazzanese

BolognaToday è in caricamento