rotate-mobile
Martedì, 6 Dicembre 2022
Cronaca Borgo Panigale

Rifiuti, lo "spazzino di quartiere" arriva a Borgo Panigale: da luglio 520 verbali

Il progetto arriva quindi a coprire l'intera città. Il quartiere Borgo Panigale-Reno è stato suddiviso in 8 microaree. Al Navile si raddoppia

Il progetto “Spazzino di quartiere”, partito a luglio scorso, copre ora tutta la città, arriva infatti anche a Borgo Panigale, il 24 ottobre, ultimando quindi la copertura della città: "Un potenziamento del servizio di raccolta e pulizia della città che si è aggiunto alla maggiore frequenza di spazzamento delle vie del centro storico, avviata sempre nel corso dell’estate, che ha visto aumentare del 30% i km spazzati", rende noto in Comune di Bologna. 

Oltre allo spazzino di quartiere è stata introdotta la nuova figura del tutor/accertatore, a cui fare segnalazioni, e richieste: "Ciò permette di intervenire più rapidamente e individuare e proporre eventuali soluzioni nell’ottica di un miglioramento continuo del servizio. Ogni quartiere è stato anche dotato di un referente per i servizi ambientali che funge da riferimento diretto per tutte le strutture operative dell’area (come Presidenza del Quartiere, Urp, Polizia Locale)" osservano da Palazzo D'Accursio. 

Borgo Panigale-Reno suddiviso in 8 microaree

Il presidio è composto da un referente territoriale della multiutility Hera, da un tutor/accertatore e, a livello operativo, dagli spazzini di quartiere della onlus La Fraternità, la cooperativa sociale esecutrice del Consorzio Ecobi, e della società cooperativa Brodolini, che insieme a Hera si sono aggiudicate, in un raggruppamento temporaneo di imprese, la concessione per la gestione dei rifiuti urbani e assimilati nella provincia di Bologna. 

Il quartiere Borgo Panigale-Reno è stato suddiviso in 8 microaree (50 in tutta la città), ognuna delle quali viene pulita, con una frequenza giornaliera (doppia nelle aree del centro storico), da altrettanti operatori che hanno il compito di mantenere il decoro e la pulizia nei punti considerati più difficili e attorno alle isole ecologiche di base (sono 471 nell’area) presenti nelle zone assegnate. Tra i loro compiti principali ci sono anche: riportare al referente di quartiere problematiche o necessità riscontrate dai cittadini e dalle attività, verificare il funzionamento e il grado di riempimento dei cassonetti, segnalare la presenza di rifiuti ingombranti abbandonati.

520 i verbali di accertamento redatti dall’attivazione del progetto

Da luglio a tutto settembre sono stati redatti 520 verbali di accertamento di violazione al Regolamento Rifiuti del Comune di Bologna.

Sono circa 45 invece i quintali di rifiuti indifferenziati raccolti in media ogni giorno al di fuori dei cassonetti: "Si tratta in particolare di sacchetti, cartoni, altri oggetti come valigie, ventilatori, stendini, secchi, scope, ecc. - fa sapere il Comune - I rifiuti abbandonati corrispondono a circa il 3% di quanto raccolto complessivamente ogni giorno dai servizi della città. Il 97% dei rifiuti viene quindi conferito correttamente. Infine, gli spazzini di quartiere, che si occupano dei rifiuti di piccole dimensioni, hanno segnalato in più occasioni la presenza di rifiuti ingombranti, permettendo alla squadra dotata dei mezzi adeguati di intervenire nel primo giorno utile secondo il calendario del servizio di raccolta ingombranti prestabilito".

Da luglio a settembre le segnalazioni di questo tipo sono state complessivamente oltre 900.

Al Navile si raddoppia

Per limitare quanto più possibile il fenomeno degli abbandoni, in alcune aree particolarmente critiche del quartiere Navile, dal 24 ottobre sarà raddoppiato il servizio di pulizia, che passerà da una a due volte al giorno. Un'ulteriore azione di prevenzione si sta portando avanti con Acer, per migliorare la gestione dei rifiuti negli stabili amministrati dall’ente nel quartiere. Infine, il Comune prevede un’intensificazione dei controlli della Polizia Locale, sul corretto conferimento dei rifiuti, in particolare sulle attività commerciali.

Rifiuti abbandonati, 45 quintali di indifferenziati in ogni quartiere. In estate 400 multe

Rifiuti, Lepore: "Via i sacchi dai portici": stop porta a porta a primavera

Spazzino di quartiere, Lega: "Rifiuti abbandonati? Colpa dei cassonetti"

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti, lo "spazzino di quartiere" arriva a Borgo Panigale: da luglio 520 verbali

BolognaToday è in caricamento