Fuori carrozzeria, dentro 'centrale' di smaltimento rifiuti: 60enne nei guai

Una attività illecita è stata scoperta dal Noe dei Carabinieri. Trovati anche alcuni rifiuti sotterrati nel terreno

Immagine di repertorio

Una vera e propria centrale abusiva di smaltimento rifiuti, allestita in periferia a Bologna. E' quanto hanno sequestrato i Carabinieri del Noe - Nucleo operativo ecologico, nell'ambito di una indagine alla quale ha collaborato anche la Polizia Municipale.

Nei guai è finito un 60enne bolognese, con precedenti specifici. Scattati i sigilli per l'area, un capannone e i terreni adiacenti. Sul posto sono stati trovati, non tracciati, rifiuti di vario tipo per lo più riconducibili al mondo dell'auto, come batterie, carcasse di vetture, pneumatici residui plastici e vernici. Sono in corso accertamenti per verificare se e come vi sia un traffico illecito legato al capannone in questione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mezza Italia (Emilia Romagna compresa) verso il 'giallo'. Bonaccini: "Per Natale soluzioni che evitino il tana libera tutti"

  • Il Covid fa la sua prima vittima fra i sanitari del S.Orsola: morto a 59 anni l'infermiere Sergio Bonazzi

  • Siglata nuova ordinanza. Riaperture negozi, corsi e lezioni di ginnastica a scuola: ecco cosa cambia

  • Dati Covid confortanti: l'Emilia-Romagna verso la zona gialla (ma non subito)

  • Giornata del Parkinson, le neurologhe: "Per combattere la malattia, tre tipi di terapie avanzate"

  • Dad e rendimento scolastico, il prof del Fermi: "E' dura, ma i vincenti trovano la via e non le scuse"

Torna su
BolognaToday è in caricamento