Al via lo sciopero della fame a staffetta contro la riforma della scuola 'indigesta'

Parte oggi lo sciopero della fame a staffetta e 'aperto a tutti' contro la riforma del governo Renzi: vicino alla sede dell'Ufficio scolastico, in via De Castagnoli, dalle 15 in avanti

"Non resta che opporre i nostri corpi allo snaturamento selvaggio della più importante istituzione culturale del nostro paese". Parte oggi a Bologna, lo sciopero della fame a staffetta contro la riforma della di Renzi: a due passi dalla sede dell'Ufficio scolastico regionale, in via De Castagnoli, dalle 15 in avanti.

L'iniziativa è apera a tutti, studenti, insegnanti, genitori e cittadini, chi vuole può fermarsi e restare per il digiuno di protesta. Si andrà avanti 24 su 24 e molti turni di digiuno (ma non tutti) sono già coperti fino a sabato 13 giugno. Si attendono anche le senatrici Maria Mussini, ex M5s, e Michela Montevecchi, 5 stelle, firmatarie della legge di iniziativa popolare per la scuola, la cosiddetta 'Lip', per fare il punto sul cammino della proposta alternativa. Per martedì, invece, è atteso il parlamentare di Sel Giovanni Paglia.

"Il tempo per opporsi è  adesso. Ogni iniziativa che si muova in tal senso è auspicabile. Per noi sarà sciopero della fame a staffetta. Chiunque abbia a cuore le sorti della nostra scuola è invitato a partecipare, a mettere a disposizione un poco del suo tempo, a collaborare nel diffondere buona informazione insieme ai sani principi che la nostra Carta ci ha consegnato", scrivono i promotori sul sito web aperto per l'occasione. "Auspichiamo che altre città, altri comitati, altre associazioni, altri sindacati, altri coordinamenti possano o vogliano, la' dove possibile, dare vita ad una iniziativa simile". Il sogno sarebbe vedere "100 città' digiunare contro l'indigesta riforma Renzi".

I promotori dell'iniziativa bolognese diffondono anche un vademecum di consigli per replicare altrove lo sciopero della fame a staffetta che si va a sommare a blocco degli scrutini, fiaccolate, cortei, lettere aperte al presidente della Repubblica e al premier. "E' forse superfluo dire che lo facciamo nell'estremo tentativo di fare sentire a Roma, forte e chiara, la nostra voce, nell'estremo tentativo di chiedere lo stralcio per le assunzioni degli insegnanti aventi diritto e per fermare, al contempo, l'approvazione di una riforma che cancellera' per sempre la scuola pubblica che tutti noi abbiamo conosciuto e frequentato, la scuola gratuita e laica che, dall'approvazione della nostra Costituzione, ha garantito uguaglianza di opportunita', liberta' di insegnamento, partecipazione democratica a tutti e tutte", scrivono i promotori dello sciopero della fame in un comunicato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ai parlamentari "di qualsivoglia colore" viene chiesto accorgersi che "un solo grido sale dal mondo della scuola: fermatevi". E ogni persona che ha "a cuore la scuola pubblica e' invitata a partecipare attivamente portando una parola, un'idea, un gesto, una nota, un fiore". Ci sono poi pagine web dove prenotarsi per donare un poco del proprio tempo e altre con l'elenco delle iniziative e delle attività quotidiane. (agenzia dire)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Matrimonio Elettra Lamborghini: tutti i dettagli della cerimonia a poche ore dal 'si'

  • Matrimonio da favola per Elettra Lamborghini: gli abiti da sposa, la torta e i fuochi d'artificio / LE FOTO

  • Pianoro, morto il 17enne coinvolto nell'incidente auto-moto

  • Coronavirus, altri 4 studenti positivi in 4 scuole: 78 in quarantena

  • Le sagre di ottobre da non perdere a Bologna e provincia

  • I Portici di Bologna sui barattoli di Nutella

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento