menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lockdown, rimborso abbonamento pendolari: la Regione chiede deroga alla legge

Chiederà alle aziende che "la scelta tra voucher e prolungamento sia a discrezione dell’utente e non viceversa"

Voluto dalla Regione, giovedì 16 luglio si è tenuto un (video) confronto cou i comitati dei pendolari -  Crufer e le Associazioni dei Consumatori. Il caso nasce al seguito del lockdown, quando cioè molti abbonamenti al trasporti non sono stati utilizzati.

Il confornto a distanza è stato propedeutico all'incontro con le società di trasporto, visto che, a differenza di quanto avverrà nel resto d’Italia in base alla legge vigente, la Regione Emilia-Romagna chiederà alle aziende che la scelta tra voucher e prolungamento sia a discrezione dell’utente e non viceversa.

Il Decreto Rilancio stabilisce che le aziende, in caso di mancato utilizzo del titolo di viaggio, per l’emergenza coronavirus, potranno emettere un voucher o il prolungamento della durata dell’abbonamento. 

Nel corso dell’incontro è stato chiesto che sia valutata la possibilità di rimborsare i pendolari che hanno perso il lavoro visto la difficile situazione economica in cui si potrebbero trovare.
Così come è stato chiesto e proposto la possibilità di utilizzare i voucher anche per acquistare titoli di viaggio delle aziende “associate” (ad es. Frecce , Trenitalia ecc) è stato risposto negativamente visto che la contabilità è separata
Aspettiamo a breve l'esito degli incontri e i provvedimenti ufficiali, che verranno prontamente comunicati.

Come riferisce il Comitato Ferrovia Porrettana, questi i principali provvedimenti che saranno proposti alle aziende:

. voucher per gli abbonamenti mensili di Marzo 2020 (e per quelli di Aprile 2020 solo se acquistati entro l’8 marzo 2020);

- voucher/prolungamento per il periodo dal 8 marzo al 17 maggio per gli abbonamenti annuali dei lavoratori;

- voucher/prolungamento per il periodo dal 23 febbraio al 6 giugno (fine scuola) per gli abbonamenti annuali degli studenti che frequentano le scuole superiori. 

In pratica, in deroga alla legge, la Regione vuole proporre alle aziende di trasporti un rimborso in denaro per gli abbonamenti annuali degli studenti che frequentano la scuola primaria e medie inferiori perché un prolungamento/voucher sarebbe inutile visto che la Regione sta per emanare un provvedimento per il trasporto gratuito di quella fascia di studenti a partire dal prossimo anno scolastico. 

Deitro espressa richiesta dei comitati, la Regione, insisterà perché i voucher non siano nominali, devono però essere ancora stabilite procedure e modalità di trasmissione delle richieste. Si spera che il sistema sia semplice e non costringa gli utenti a code o ad inutili adempimenti burocratici.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Bologna usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento