Il ripetitore via Saliceto-Jacopo di Paolo non si fa: "Trovata una soluzione alternativa"

Soddisfatti i cittadini che avevano firmato la petizione, il grazie dell'assessore Marco Lombardo all'operatore telefonico che si è dimostrato disponibile

Il ripetitore 5G all'angolo tra via Saliceto e via Jacopo di Paolo non si farà più. L'antenna di oltre 30 metri oggetto di una petizione da parte dei residenti raccolti nel "Comitato NoElettroSmog Bolognina" sarà spostata dietro la ferrovia, in un'area comunale in prossimità del deposito Tper. Situazione simile anche in via del Lavoro, dove c'è preoccupazione per la vicinanza di un impianto in fase di installazione a luoghi frequentati da bambini come asili e parrocchie.  

Sulla notizia del ripetitore si è già espresso l'assessore comunale Marco Lombardo, esprimendo compiacimento per la soluzione che vede contenti i residenti di una zona densamente abitata: “Siamo soddisfatti per essere riusciti a trovare una soluzione alternativa che riduca l’impatto sul territorio. Ringraziamo l’operatore telefonico di Iliad per la disponibilità a concertare la soluzione ed il comitato cittadino per aver avuto sempre fiducia nell’operato dell’amministrazione. Questa vicenda dimostra che la concertazione può essere la strada giusta da percorrere per la localizzazione degli impianti”.

Un altro "grazie" arriva dal comitato anti-ripetitore e va proprio all'assessore Lombardo: "Ringraziamo l’assessore Lombardo, i suoi tecnici e Nicola Stanzani Insieme Bologna perché hanno preso a cuore la questione e si sono dimostrati dalla nostra parte. Saremo presenti al tavolo per il 5G per dialogare con l'amministrazione. Ringraziamo anche tutti quelli che hanno firmato". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sente rumori sospetti in casa e spara, ucciso un uomo

  • Lega: "A Bologna party universitario blasfemo, intervenga il Rettore"

  • Incidente a Casalecchio: pedone investito all'incrocio

  • Terremoto Toscana: riaperto traffico treni AV e regionali, ci sono ritardi

  • Morti in incidenti stradali: Bologna la più colpita, diventa obbligatorio l'alcol-lock

  • Scossa di terremoto nella notte, avvertita anche nell'Appennino bolognese

Torna su
BolognaToday è in caricamento