rotate-mobile
Lunedì, 24 Giugno 2024
Cronaca Savena / Via Augusto Murri

Rissa tra bande ai Giardini Margherita: volano insulti razziali e bottigliate

Una ventina le persone coinvolte, tra cui alcune donne, violentissime, che non si sono risparmiate, al pari degli uomini. Duello sfocia nel sangue: 6 in manette, due in ospedale

Violenza e razzismo tra giovani alla base della rissa scoppiata all'alba di oggi ai Giardini Margherita. A duello si sono sfidate due bande, composte da 10 giovani ciascuna, tra i 17 e i 29 anni, alcuni italiani, altri stranieri. Sono volate bottigliate e scazzottate, offese razziali, poi il sangue: due delle persone coinvolte sono finite in ospedale inseguito alle ferite riportate, sei sono stati gli arresti.

Nel gruppo presente anche qualche donna, tra cui una minore; il cruento operato delle ragazze ha sconcertato i militari accorsi sul posto per sedare la schermaglia: "Particolarmente significativo - raccontano i carabinieri - il ruolo tenuto dalle ragazze nel corso della rissa, che non si sono risparmiate - al pari degli uomini - nel menare le mani e nell’offendere sia gli appartenenti al gruppo avversario che i militari intervenuti per dividerli. Altrettanto interessante il fatto che i due gruppi, anche dopo il nostro intervento, abbiano continuato a rivolgersi reciprocamente ingiurie a sfondo razziale."

Si sono aggrediti armati di bottiglie di vetro a cui avevano rotto il fondo, raccolte dai cestini del parco, con le quali si sono reciprocamente inferti ferite più o meno gravi. In particolare 2 di loro, di origine nigeriana, hanno presentato ferite per le quali è stato necessario il trasporto presso il pronto soccorso dell’ospedale Sant’Orsola, dove si trovano attualmente in osservazione.
I maggiorenni, al termine delle necessarie cure mediche, sono stati tratti in arresto con l’accusa - a vario titolo - di rissa, lesioni personali e resistenza e oltraggio a Pubblico Ufficiale e verranno giudicato con rito direttissimo nella giornata di domani. La minore è stata invece denunciata in stato di libertà alla competente A.G. per analogo titolo di reato. L’attività ha richiesto l’intervento complessivo di 6 autoradio e di 2 autoambulanza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rissa tra bande ai Giardini Margherita: volano insulti razziali e bottigliate

BolognaToday è in caricamento