menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto archivio

Foto archivio

Rissa in strada in via San Donato: 5 in ospedale poi le manette

Sono venuti alle mani dopo una una partita di calcio

Cinque calabresi se le sono date di santa ragione questa notte in via San Donato, ma dopo pochi minuti è passata una pattuglia dei Carabinieri. 

E' accaduto poco dopo mezzanotte, quando padre e figlio di 56 e 25 anni e un 21enne, reggini, e due fratelli fratelli catanzaresi di 42 e 34 anni sono venuti alle mani in strada per futili motivi, ovvero per screzi nati durante una partita di calcio. I militari del Nucleo Operativo, in servizio di controllo nella zona, sono intervenuti e hanno messo fine alla rissa e allertato il 118. Tutti e cinque sono stati arrestati per aggressione e lesioni. Hanno riportato ferite lievi e sono stati trasportati al Pronto Soccorso in codice 1, dove sono ancora piantonati. 

Le "zuffe" dopo sfide o partite amatoriali non sono rare: quest'estate sono stati otto i denunciati dai Carabinieri del Nucleo Operativo Radiomobile della Compagnia di San Giovanni in Persiceto. Gli uomini, cinque stranieri e tre italiani, di età compresa tra i 19 e i 30 anni, tutti giocatori di "calcetto saponato", si sono picchiati violentemente, mentre si stava disputando la partita all’interno di un’area sportiva allestita durante una festa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Superenalotto, la dea bendata bacia Vergato: centrato un '5'

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento