Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Regione un ritratto di Patrick Zaki, Petitti: "Non molliamo" | VIDEO

Presente in Assemblea anche l’associazione ‘InOltre’ che ha donato l’opera e il consigliere Pd Luca Sabattini che ha firmato la lettera ritratta nell'opera

 

L’associazione romana ‘InOltre – Alternativa Progressista’ accanto alla presidente dell'Assemblea Legislativa Emma Petitti per inaugurare il ritratto di Patrick Zaki che proprio il gruppo della capitale ha donato a viale Aldo Moro.

Un’opera realizzata dalla 31enne, anche lei romana, Francesca Grosso, artista di calligraphy art (arte espressa a parole) e che rappresenta una lettera tradotta in sedici lingue, scritta da ‘InOltre – Alternativa Progressista’ in collaborazione con Amnesty International, in cui si chiede maggiore attenzione al caso, ma soprattutto la scarcerazione dello studente, e inviata in 199 copie – una per ciascuno dei giorni di prigionia – al carcere di Tora.

"La richiesta di liberare Zaki – ha sottolineato la presidente Petitti – arriva dalle istituzioni, ma anche dal volontariato. Noi lo abbiamo detto dal primo giorno di insediamento, lo scorso 28 febbraio, che Zaki deve essere liberato e anche in tempi rapidi: si tratta di una questione di diritti".

La lettera rappresentata nel ritratto è stata firmata anche dal consigliere regionale del Partito democratico Luca Sabattini: "Ho firmato non solo per Zaki, ma anche per ribadire quale debba essere, sempre, la posizione di una Istituzione: essere culla dei diritti, costruiti non solo sul proprio territorio, all’interno di confini, ma anche al di fuori".

Infine, la vicepresidente dell’associazione ‘InOltre’ Rossella Caci ha rimarcato l’importanza “di mantenere alta l’attenzione, con questa lettera scritta in collaborazione con Ong, Arcigay e Amnesty International, vogliamo fargli capire che siamo al suo fianco, vista anche la notizia della detenzione prorogata di altri 45 giorni ingiusti".

(Immagini Ufficio Stampa Assemblea Legislativa)

Potrebbe Interessarti

Torna su
BolognaToday è in caricamento