Cronaca

'Sono Rom e ne sono fiera': è polemica sulla conferenza

Il capogruppo regionale Galeazzo Bignami si scaglia contro la conferenza promossa da Alma Mater e Centro Studi Donati sulla storia di una ragazza rom che studia magistratura alla Sorbona di Parigi

"Se scopro che è stato speso anche solo un euro di danaro pubblico per questa roba, mi piazzo davanti alla Procura finchè non scopro i nomi di chi glieli ha dati. Non se ne può più di questo buonismo con cui cercano di farci ingurgitare ogni roba..."

Così Galeazzo Bignami, capogruppo di Forza Italia in Regione, in commento alla conferenza che si è svolta ieri sera in via del Guasto promossa dall'Università di Bologna e organizzato dal Centro Studi Donati.

Al centro degli strali di Bignami c'è il libro che racconta la storia di Anina Ciuciu, 26 anni, di origini rom che oggi studia all'università francese della Sorbona per diventare magistrato. Nel riassunto della biografia si racconta che la ragazza protagonista del libro ha sette anni quando la sua famiglia scappa dalla Romania per raggiungere l’Occidente: in Italia si ritrova nella baraccopoli Casilino 900 in cui trascorre mesi di soprusi e umiliazioni. Tra mille peripezie fugge poi con la famiglia verso la Francia dove, dopo alcuni mesi vissuti in un furgone e un periodo di clandestinità, i suoi genitori ottengono il permesso di soggiorno e di conseguenza un lavoro regolare che consente loro di far studiare i propri figli. Fino all’arrivo di Anina alla Sorbona.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Sono Rom e ne sono fiera': è polemica sulla conferenza

BolognaToday è in caricamento