menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aerei irrispettosi delle norme anti-rumore: 'Speriamo siano multe congrue'

A parlare il portavoce del comitato per la Compatibilità aeroporto-città: "Alternativa ragionevole?Far sviluppare l'aeroporto di Forlì"

L'Enac multa l'Aeroporto Marconi? Alcune compagnie aeree sarebbero colpevoli di non aver rispettato le procedure anti-rumore: dieci sanzioni in tutto che dovranno essere pagate per le manovre di decollo e atterraggio più ravvicinate al centro abitato rispetto ai limiti imposti per ridurre l'inquinamento acustico. 

Gian Filippo Giannetto è il portavoce del comitato per la Compatibilità aeroporto-città. E' lui a commentare la notizia delle multe: "Noi siamo soddisfatti, ma moderatamente perchè aspettiamo di vedere i verbali per capire se sono sanzioni congrue o irrisorie. Sappiamo che molti piloti ricevono dei premi per il risparmio di carburante: e se delle specifiche manovre violano le norme anti-rumore ma fanno risparmiare carburante?". 

"Il disagio - prosegue Giannetto - è forte tutto l'anno, ma diventa particolarmente grave durante il periodo estivo. La media dell'estate 2016 è stata infatti di 90 aerei al giorno (fra giugno e settembre) e il 2017 sappiamo aver registrato il record di 80 mila passeggeri transitati sul Marconi". 

Una soluzione possibile? Il compromesso? "Noi pensavamo a un'alternativa ragionevole allo spostamento dell'Aeroporto (nessuno ha la bacchetta magica!), come quella di far siluppare l'aeroporto di Forlì e trasformarlo nella seconda pista del Marconi".

Aerei-3

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

I Giardini Margherita, tra tesoretti e sorprese inaspettate

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento