rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Cronaca Centro Storico / Via Rizzoli

Run Tune Up: oltre 4mila in gara, classifica dominata dai keniani

Ad avere la meglio è stato il keniano Mang'ata Andrew (atletica Casone Noceto), che ha tagliato il traguardo dopo solo un'ora 3 minuti e 13 secondi. Immancabile Gianni Morandi, ormai icona della manifestazione

Successo per la quindicesima edizione della UniSalute Run Tune Up 2016 – la mezza maratona di Bologna (sulla classica distanza dei 21,097 km) – disputata oggi nel cuore della città. In gara oltre 4mila persone.

Ad avere la meglio è stato il keniano Mang’ata Andrew (atletica Casone Noceto), che ha tagliato il traguardo dopo solo un’ora 3 minuti e 13 secondi. Sul podio seguono altri due keniani. Al secondo posto in classifica (QUI LA CLASSIFICA COMPLETA ) Rutoh Dennis Kipkorir con un tempo di un’ora 4 minuti e 7 secondi; al terzo posto si è piazzato Tiongik Paul che ha raggiunto l’arrivo in un’ora 4 minuti e 38 secondi.
Immancabile la presenza di Gianni Morandi, ormai icona della manifestazione: il cantante quest’anno ha scelto di correre la mezza più mezza, circa dieci Km.

Di particolare impatto la partenza da via Rizzoli, con lo skyline delle torri Asinelli e Garisenda a fare da meraviglioso fondale, e l’attraversamento del parco della Montagnola, “new entry” per un tracciato che si sviluppa completamente nel centro storico. Tracciato completamente che è stato chiuso al traffico per garantire la sicurezza dei partecipanti. 

E’ stata la maratonina più “suonata” al mondo. I partecipanti infatti sono stati accolti lungo la strada da venti band, una per ogni chilometro di gara. Così si è sviluppato il progetto “Suona Bologna”, sensibilizzando podisti e pubblico all’impegno sociale e all’attività di Ageop, associazione impegnata nella lotta ai tumori in età pediatrica, grazie alla collaborazione con Beat-Bit Music School.  
 
 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Run Tune Up: oltre 4mila in gara, classifica dominata dai keniani

BolognaToday è in caricamento