rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca Gaggio Montano

Saga Coffee, Zuppi riceve i lavoratori. I sindacati: "Venerdì 19 tutti al presidio per impegno comune"

In attesa del secondo tavolo, i sindacati Fim-Cisl e Fiom-Cgil hanno convocato un incontro pubblico davanti ai cancelli della fabbrica

Il cardinale Matteo Maria Zuppi, arcivescovo di Bologna, alle 18.30 incontrerà in arcivescovado una delegazione di lavoratori e lavoratrici della Saga Coffee, l'azienda di Gaggio Montano a rischio chiusura. Il gruppo che la controlla, Evoca, ha deciso infatti per la chiusura entro il 2022, anche se rimarrebbe l'ipotesi della vendita ventilata durante l'incontro in Regione di martedì scorso. A rischio ci sono 220 lavoratori, la maggior parte donne, che da quando hanno saputo la notizia sono in presidio permanente, giorno e notte, davanti alla fabbrica, in Appennino. 

"Oggi riceverò i lavoratori di Gaggio Montano. La loro sofferenza è molto preoccupante – ha detto Zuppi a margine di una conferenza – speriamo si possano trovare soluzioni che guardino anche al futuro, non soltanto all'emergenza attuale. Servono prospettive per i lavoratori, verso cui esprimiamo vicinanza, e anche per tutto il territorio della montagna". 

Intanto, aspettando il secondo incontro del 23 novembre, i lavoratori di Saga Coffee chiedono un impegno di tutti, a partire dalle istituzioni, per salvare i posti di lavoro e lo stabilimento di Gaggio Montano. Le lavoratrici a rischio (in gran parte sono donne) e i sindacati Fim-Cisl e Fiom-Cgil hanno convocato per venerdì 19 novembre un incontro pubblico davanti ai cancelli della fabbrica con l'obiettivo di prendere un impegno comune. Appuntamento alle 10 del mattino.

L'appello è rivolto al presidente della Regione Emilia Romagna Stefano Bonaccini e al suo assessore Vincenzo Colla, ai consiglieri regionali, al sindaco metropolitano di Bologna, Matteo Lepore, a tutti i sindaci dell'Appennino e ai parlamentari eletti in Emilia Romagna, oltre che ai giornalisti. "Si tratterà di un momento pubblico di incontro insieme al presidio permanente per l'assunzione comune di un impegno di tutte e tutti, ognuno per le proprie responsabilità e ruolo, per il mantenimento dell'occupazione e del sito produttivo Saga Coffee in vista dell'incontro già previsto in Regione per il prossimo 23 novembre".

(Foto Fiom-Cgil)

Saga Coffee, nessun ritiro dal tavolo in Regione, le lavoratrici: "Continueremo a lottare" | VIDEO

Vertenza Saga Coffee, lo sfogo di Bonaccini: "Delocalizzano, ci dicano perché"

Gaggio, presidio H24 alla Saga Coffee: "Non si entra e non si esce se non avremo risposte"|VIDEO

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Saga Coffee, Zuppi riceve i lavoratori. I sindacati: "Venerdì 19 tutti al presidio per impegno comune"

BolognaToday è in caricamento